Gli alimenti che riducono le infezioni

“Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo” diceva Ippocrate, il padre della medicina, già un paio di millenni fa. Massima che in Prevenzione a Tavola abbiamo fatto nostra e sulla quale basiamo tutto il nostro lavoro. Ormai è arcinoto che l’alimentazione consapevole, il cibo sano e di stagione, siano le nostre migliori armi per vivere più a lungo e più felici.

Forse meno conosciuti sono alcuni alimenti, che potremmo definire speciali, perché in grado di prevenire o ridurre le infezioni. Conosciamoli insieme.

Quali sono gli alimenti che riducono le infezioni e l’infezione da Sars Cov2?

AGRUMI

Tra i frutti, gli agrumi hanno una proprietà speciale: la parte bianca della loro buccia è molto ricca di esperidina, una molecola che blocca in quattro passaggi diversi l’infezione da Sars Cov2, il virus che provoca la Covid, al pari di costosissimi farmaci antivirali (Fonte). Quando parliamo di agrumi non facciamo riferimento solo ad arance, limoni e mandarini, ma anche il cedro che di parte bianca ne contiene molta.

CAPPERI

I capperi sono ricchi di quercetina che, oltre ad essere un perfetto antiossidante, è una molecola in grado di impedire dei passaggi dell’infezione da Sars Cov2 (Fonte). I capperi possono essere mangiati freschi – l’estate è la stagione perfetta –  ma si possono conservare anche sotto sale, sott’olio o sott’aceto. Altri cibo che contengono quercetina, anche se in misura minora rispetto ai capperi, sono le cipolle rosse, i mirtilli, i cavoli e anche il tè.

CURCUMA

In questa spezia d’origine orientale è contenuta la curcumina, anch’essa utilissima per la riduzione delle infezioni (Fonte). Il nostro consiglio, nel caso specifico della curcumina ma anche nel caso delle altre molecole nominate, è di assumerle in maniera naturale attraverso i cibi che le contengono e non attraverso gli integratori.

Qualsiasi tipo di tè rappresenta un alimento di grande interesse nei confronti delle infezioni, grazie alla molecola di epigallocatechina gallato. Nei molti studi in laboratorio si è visto come questa molecola sia in grado di bloccare non solo l’infezione da Sars Cov2, ma anche tutte le altre infezioni come raffreddore, sindromi influenzali e di abbassare anche la mortalità in generale. Se ne raccomanda un consumo di tre tazze al giorno, ma non oltre.

Questi alimenti, inseriti in una alimentazione consapevole ed equilibrata, possono essere un valido supporto specie nel periodo pandemico che stiamo vivendo.

Corso base di Prevenzione a Tavola: Scopri il nostro corso

Condividi il post

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

I nostri corsi
sono validati da:

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759