Le proprietà delle ciliegie e i loro benefici (e anche le calorie)

Ciliegie, finalmente ci siamo! Da metà maggio infatti si apre ufficialmente la stagione delle ciliegie che si protrarrà fino alla fine di luglio, periodo in cui arriveranno al loro grado perfetto di maturazione e potranno essere gustate, come dice il detto, una dopo l’altra.

Della bontà e delle proprietà delle ciliegie si erano già accorti gli studiosi della Scuola Medica Salernitana, la prima e più importante istituzione medica d’Europa risalente al Medioevo, che nel trattato Regimen Sanitatis scrivevano: “Se mangerai ciliegie, tre doni ne avrai: la ciliegia monda lo stomaco, il nocciuolo toglie la pietra, e la sua polpa genera abbondante sangue”. In medicina cinese si è certi che la ciliegia abbia la capacità di disperdere vento, freddo e umidità, tipica sindrome che coinvolge le articolazioni e che trovano sollievo grazie all’utilizzo di questo frutto in tutte le forme reumatiche e artralgiche.

Ciliegie, proprietà e benefici

Anche la scienza si è dedicata alla ciliegia, scoprendo che i doni di questo buonissimo frutto, sono ben più di tre. Intanto è una ricca fonte di polifenoli e vitamina C con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, e, in relazione alle sue proprietà, abbiamo trovato ben 29 studi sull’uomo pubblicati, che ne hanno esaminato i benefici.

Il consumo di ciliegie ha ridotto:

  • i marker di stress ossidativo in 8 studi su 10;
  • le infiammazioni in 11 studi su 16;
  • indolenzimento muscolare indotto dall’esercizio e perdita di forza in 8 studi su 9;
  • pressione sanguigna in 5 studi su 7;
  • artrite in 5 studi su 5

E’ risultato inoltre evidente in 4 studi su 4 il miglioramento del sonno. Le ciliegie hanno anche ridotto l’emoglobina glicata, le lipoproteine a densità molto bassa e i trigliceridi / lipoproteine ad alta densità nelle donne diabetiche e nei partecipanti obesi. Questi risultati suggeriscono che il consumo di ciliegie dolci o aspre può promuovere la salute prevenendo o diminuendo lo stress ossidativo e l’infiammazione. Questo non vuol dire che più se ne mangia più si sta bene: anche i cibi più salutari, se mangiati in eccesso, fanno male!

(Clicca sull’immagine e scopri la nostra ricetta nella sezione Dolci del Corso sulle Ricette primaverili)

Quante calorie hanno le ciliegie?

E’ molto diffusa la credenza che le ciliegie facciano ingrassare perché molto caloriche, ma è vero? Già qualche tempo fa avevamo trattato il tema in un articolo della nutrizionista Roberta Martinoli, ma vale la pena ricordarlo ancora.

Ecco le calorie e i valori nutrizionali contenuti in 100 g di ciliegie:

  • 38 kcal
  • Proteine 0,8 g
  • Carboidrati 9 g
  • Zuccheri 9 g
  • Grassi 0,1 g
  • Fibra 1,3 g

Come potete notare a colpo d’occhio sono pochissime le calorie contenute in 100 grammi di prodotto, ma se non doveste avere ancora le idee chiare considerate che 100 g di pasta contengono circa 220 kcal e con 100 g di riso arriviamo a 300 kcal. La frutta non contiene mai troppe calorie, fatta eccezione per le banane che per 100 g contengono 89 kcal. Per cui a buon diritto possiamo affermare che le ciliegie sono ipocaloriche (che anche in questo caso non significa che potete fare scorpacciate infinite 🙂 la moderazione prima di tutto!)

Condividi il post

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

I nostri corsi
sono validati da:

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759