I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Pan di ramerino, ovvero il pane che profuma di rosmarino

Un panino morbido e dolce, fatto con ingredienti semplici. Di origine medievale, si prepara ancora oggi prima di Pasqua in Toscana

Pubblicato il 10/04/2020 da Elena Alquati

Il Pan di ramerino, di origine medievale, è un panino toscano, e più specifico dell’area fiorentina, morbido e dolce fatto con ingredienti molto semplici. Ha uno stretto legame religioso, ed è legato al periodo antecedente la Pasqua (normalmente si preparava il giovedì Santo). Lo zucchero, come ingrediente, pare si sia aggiunto in tempi relativamente recenti. Io non ho usato dolcificanti, ma volendo un risultato più dolce, potete aggiungere alla ricetta gr. 100 di malto di riso o di miele.  Ne ho trovato diverse versioni e ho scelto quella che mi è sembrata più semplice. Ecco la ricetta tutta per voi.

PAN DI RAMERINO

Ingredienti

  • 500 g di farina di grano tenero integrale
  • mezzo cubetto di lievito di birra fresco
  • 150 gr. di uvetta
  • 300 ml di acqua tiepida
  • 80 ml di olio d’oliva
  • 1 rametto di rosmarino
  • un pizzico di sale

Procedimento

Mettiamo in ammollo l’uvetta in poca acqua e il lievito in una ciotola con un poco di acqua tiepida. In un pentolino versiamo l’olio e gli aghi di rosmarino tritati. Scaldiamo l’olio e lasciamolo sulla fiamma bassa per pochi minuti.

In una ciotola più grande uniamo, mescolando, la farina e un pizzico di sale; aggiungere il lievito (sciolto), gr. 60 di olio con il rosmarino, l’uvetta. Versare l’acqua poco alla volta e impastare sino ad ottenere una palla liscia e omogenea (consistenza della pasta di pane). Mettere l’impasto a lievitare in una luogo tiepido e al riparo di correnti d’aria per circa 2 ore.

Su una spianatoia  cospargere un poco di farina e versare l’impasto lievitato; tagliarlo in pezzi di gr. 150 circa e formare delle palline. Disporre i panini su una teglia oliata, spaziandoli tra loro e lasciate lievitare ancora 30 minuti. Praticate una leggera croce sulla superficie dei panini, cospargeteli del restante olio con il rosmarino e  mettete in forno preriscaldato a 190° per circa 25 minuti.

Buon appetito.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di “Prevenzione a tavola” a 47,50 € invece che 95, con accesso illimitato, le lezioni del dott. Berrino e il suo prezioso contributo scientifico, 30 video-ricette scaricabili e stampabili.



banner basso postfucina





Elena Alquati

Elena Alquati
Food Consultant

Elena Alquati - Food Consultant consulente alimentare - Docente di cucina per la prevenzione - Autrice di diversi articoli e due libri: Nutrire la Bellezza - Nutrire il corpo e la mente editi da Giunti - Food Blogger ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che proteggono occhi e vista

La salute degli occhi e il corretto funzionamento della vista passano anche dalla tavola. Ecco i cibi che contrastano o prevengono malattie degenerative oculari, come glaucoma e cataratta)

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita, con la base della crostata e la parte superiore di kanten di ciliegie

10 buoni motivi per mangiare fragole

Via libera alla stagione delle fragole, il frutto squisito e ottimo per la salute

Corsi - Prevenzione a tavola

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

Ricevi il tuo attestato di Prevenzione a tavola!

Ecco come fare per riceverlo

Tortine di mele con pasta madre

Il nostro Chef Francesco, dopo averci insegnato come preparare e rinfrescare la Pasta madre, ci regala una splendida e dolcissima ricetta

Come riutilizzare in cucina le foglie dei carciofi

In molti non sanno che le foglie esterne dei carciofi, quelle che di solito buttiamo, non solo sono commestibili ma sono anche buonissime. Ecco come cucinarle

Troppo alcol in quarantena danneggia sistema immunitario

E quindi, oltre al rischio di sviluppare dipendenza, rende più esposti alle infezioni

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.