I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Diverticoli e diverticolite: cosa mangiare e da cosa tenersi lontani

Per prevenire la diverticolosi, ma anche per evitare l’infiammazione di diverticoli già presenti e quindi l’insorgenza di diverticolite, alcuni alimenti sono più indicati di altri

Pubblicato il 18/03/2020 da

Con l’aumentare dell’età, purtroppo, spesso aumentano anche i fastidi con cui il corpo deve fare i conti. Tra questi, ci sono i diverticoli, che interessano almeno il 10% della popolazione dopo i 40 anni e oltre la metà degli individui over 60. Una condizione quindi piuttosto comune e, nella maggior parte dei casi, asintomatica, che riguarda la formazione di piccole “cavità” a forma di sacchetto in più punti lungo la parete dell’apparato digerente, in particolare del colon. Di per sé, non rappresentano una vera e propria patologia, quanto piuttosto un’alterazione anatomica.

In caso di infiammazione, tuttavia, si può trasformare in diverticolite, che si manifesta con dolore addominale, febbre e perfino sanguinamento intestinale.

COSA MANGIARE PER PREVENIRE I DIVERTICOLI E LA LORO INFIAMMAZIONE

Purtroppo, una volta comparsi, i diverticoli non regrediscono: in questo caso, quindi, è importante rivolgersi al proprio medico, che saprà indicarvi la terapia più adatta e anche il tipo di alimentazione. Infatti, gli esperti sottolineano come la dieta incida fortemente sul loro sviluppo. Ecco perché, dunque, per prevenire la diverticolosi – ma anche per evitare l’infiammazione di diverticoli già presenti – e quindi l’insorgenza di diverticolite – alcuni alimenti sono più indicati di altri. L’obiettivo, infatti, è di agevolare una corretta funzionalità intestinale.

Ma quali sono i consigli degli esperti? Vediamoli insieme.

  • Più fibre: è necessario aumentare l’apporto giornaliero di fibre nella dieta, che dovrebbe ammontare a circa 30-40 grammi;
  • bere molti liquidi: si consiglia di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno; soprattutto perché se non si assumono abbastanza liquidi, le fibre possono creare costipazione;
  • ridurre i grassi: in particolare, quelli di origine animale e tutti gli alimenti e le bevande troppo zuccherine;
  • cucinare magro: evitare l’aggiunta di grassi, privilegiando le cotture più leggere, come quelle al vapore, al forno, alla griglia o alla piastra, con la pentola a pressione o in padella antiaderente. Si sconsiglia la frittura.

GLI ALIMENTI CONSIGLIATI

Oltre ai consigli e alle raccomandazioni, vediamo nello specifico quali sono gli alimenti consigliati per prevenire la diverticolosi.

  • Verdura: andrebbe consumata due volte al giorno, di cui almeno una volta cruda e variandola il più possibile. Le verdure più indicate sono quelle più ricche di fibra, come agretti, asparagi, sedano, cavolfiori, funghi, broccoli, melanzane, cicoria, cavoli, patate, indivia e legumi. Altre, invece, aiutano ad aumentare il volume delle fibre perché trattengono più acqua, come lattuga, radicchio, sedano e carote, zucchine e cipolle. Sono indicati anche i centrifugati di verdure.
  • Frutta: è preferibile mangiarla cruda, lontano dai pasti e con la buccia; ma è consigliata anche la consumazione cotta e sotto forma di centrifuga filtrata. I frutti da prediligere sono: prugne, mele, mele cotogne, pere, albicocche, mandarini, arance e frutta secca.
  • Cereali: andrebbero alternati i cereali raffinati (pasta, pane, riso) con quelli integrali.

QUALI CIBI CONSUMARE CON MODERAZIONE E QUALI EVITARE?

Ci sono alcuni alimenti che, pur contenendo molta fibra, sarebbe preferibile consumare in quantità ridotte, perché contengono dei semi, che potrebbero fermarsi nei diverticoli e infiammarli, come:

  • fragole
  • kiwi
  • pomodori
  • cetrioli
  • uva
  • fichi
  • lamponi
  • pane con semi di sesamo.

Inoltre, anche le verdure con fibre molto dure e filamentose sarebbero da assumere con estrema moderazione, come finocchi, carciofi, fagiolini.

Da evitare o comunque limitare fortemente sono, invece, tutti quegli alimenti che rischiano di provocare un’irritazione dell’intestino, come:

  • spezie piccanti, come pepe, peperoncino, curry;
  • cacao;
  • insaccati e salumi;
  • carne rossa;
  • bibite ricche di fruttosio o gassate;
  • alcolici e superalcolici;
  • latte
  • tè e caffè (meglio se deteinato e decaffeinato). (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di “Prevenzione a tavola” a 47,50 € invece che 95, con accesso illimitato, le lezioni del dott. Berrino e il suo prezioso contributo scientifico, 30 video-ricette scaricabili e stampabili.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pesche all’aroma di lavanda

Luglio ormai è arrivato e ci concediamo una ricetta fresca e nutriente, perfetta per la stagione estiva

Borragine in crosta

Una ricetta molto stuzzicante, squisita ma anche semplicissima da preparare

Portulaca, la pianta infestante ottima per la salute (e una ricetta)

Gli usi nella medicina tradizionale sono noti sin dall'antichità, vi proponiamo una ricetta sfiziosa e veloce per riscoprirne tutti i benefici

Risotto ai sapori di bosco con porcini e mirtilli

Dalle bontà dell'orto e del bosco, un risotto originale e squisito ispirato a un'antica ricetta, preparato a partire da riso integrale già cotto

Insalata di lenticchie con salsa al profumo di menta

Comoda anche da portare a lavoro, proponiamo una freschissima insalata di lenticchie con asparagi in salsa preparata con la menta

Corsi - Prevenzione a tavola

Amarene, visciole e marasche: sicuri di conoscere queste varietà?

Il ciliegio acido si distingue in diverse categorie: le amarene, le visciole e le marasche.

Insalata di barbabietola con granola di noci

Come preparare una deliziosa insalata a base di barbabietola con funghi in salsa agro e granola di noci

8 buoni motivi per mangiare le albicocche

Proteggono gli occhi, la regolarità intestinale, contrastano i sintomi della menopausa e riducono la glicemia: ecco perché le albicocche fanno così bene

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro

I cibi che proteggono occhi e vista

La salute degli occhi e il corretto funzionamento della vista passano anche dalla tavola. Ecco i cibi che contrastano o prevengono malattie degenerative oculari, come glaucoma e cataratta)

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita, con la base della crostata e la parte superiore di kanten di ciliegie