I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Due cibi potrebbero essere in grado di proteggere dalle demenze

La fosfatidilcolina potrebbe essere la sostanza protettiva contro l'Alzheimer e demenze

Pubblicato il 09/08/2019 da Prevenzione a tavola

Una sostanza presente in cibi quali la soia e le uova - la fosfatidilcolina - potrebbe essere protettiva contro l'Alzheimer, demenze e il suo assorbimento si associa a migliori performance cognitive e di memoria. Lo suggerisce una ricerca condotta da esperti dell'Università della Finlandia Orientale e pubblicata sull'American Journal of Clinical Nutrition. Lo studio ha coinvolto circa 2500 uomini di 42-60 anni all'inizio del lavoro, il cui stato di salute è stato monitorato per ben 22 anni di seguito.

La fosfatidilcolina è una sostanza essenziale per le cellule perché contribuisce a formarne la membrana. Inoltre è una fonte importante di 'colina', che è la base del principale trasmettitore del cervello, l'acetilcolina (una molecola con cui comunicano i neuroni). La fosfatidilcolina non è nuova, infatti, come potenziale ausilio nella salute del cervello, ed è presente anche in alcuni prodotti multivitaminici. In questo studio, però, i ricercatori hanno voluto valutare i potenziali effetti protettivi sul cervello della fosfatidilcolina naturalmente presente nei cibi. Così gli epidemiologi hanno confrontato l'apporto giornaliero medio di fosfatidilcolina del campione (stimato per ciascuno con questionari alimentari ad hoc), che è stato valutato anche per aspetti della salute che possono incidere sul rischio cognitivo, nonché sottoposto a test di memoria, cognitivi e linguistici.

LEGGI ANCHE: Zafferano potenziale arma contro Alzheimer

E' emerso che, a parità di tutti i fattori che possono incidere sul rischio demenze, rispetto a chi assumeva quantità ridotte di fosfatidilcolina a tavola, coloro che ne consumavano di più presentavano un rischio di ammalarsi di demenza del 28% ridotto. Inoltre presentavano in media performance cognitive e mnemoniche migliori. Lo studio è potenzialmente rilevante perché, con un numero crescente di nuovi casi di demenza e nessun farmaco a disposizione, la prevenzione, specie se praticabile nella vita di tutti i giorni con alimentazione e stili di vita sani, acquisisce un valore enorme contro questa malattia, concludono gli autori. (Ansa)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il cibo influenza subito la qualità del seme maschile

Troppi zuccheri peggiorano la qualità dello sperma, dieta sana la migliora. Ecco cosa mangiare

Il peperoncino allunga la vita: dimezza rischio di morte per ictus e infarto

Una buona notizia per gli amante del piccante, specie per chi lo usa 4 volte alla settimana

Colesterolo alto: cosa mangiare a Natale?

Ecco i cibi consigliati e quelli da evitare da mangiare durante le feste per chi soffre di colesterolo alto

Esagerare a cena mette in pericolo il cuore

Il cuore delle donne corre il rischio maggiore

Proteggi il tuo cuore con pasta integrale, peperoncino, caffè e cioccolato fondente

Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro

Corsi - Prevenzione a tavola

DOLCI, online il nostro nuovo corso di cucina

Dolci squisiti senza zucchero ma con dolcificanti naturali più sani, senza farine raffinate e senza latte

L’aspartame è pericoloso per la salute?

Ecco cosa dicono alcuni studi recenti e come sono regolamentati in Europa gli additivi alimentari

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Corsi - Prevenzione a tavola

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione

Gli integratori non sostituiscono un’alimentazione corretta né i farmaci

Il Ministero della Salute ha stilato un Decalogo per il corretto uso degli integratori: "non esistono prodotti miracolosi"

Dott. Berrino: “Come contrastare l’obesità infantile”

I nostri bambini assumono troppi zuccheri e troppe proteine. La colpa? L'esempio sbagliato dei genitori

Sbucciare una melagrana in meno di un minuto

Vale la pena imparare a sbucciare questo frutto perché si tratta davvero di un concentrato di proprietà benefiche per il nostro organismo

Contengono più calorie le castagne arrostite, bollite o secche?

Il metodo di cottura influisce molto sul contenuto calorico delle castagne

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo