I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Pubblicato il 22/10/2018 da Elena Alquati

Le temperature sembrano crollare a picco in tutta Italia e l'autunno sembra davvero entrato nel vivo. Non c'è niente di meglio che scaldarsi con un bel piatto di stagione, e la nostra Elena Alquati ha sempre la ricetta che fa per noi.

Oggi prepariamo i Maltagliati di farro con borlotti e castagne

INGREDIENTI

  • Gr. 100 di castagne cotte
  • Gr. 80 di borlotti messi a bagno per una notte con una foglia di alloro e uno spicchio di aglio
  • 1  cipolla di medie dimensioni tagliata a mezza luna
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Sale
  • 1  litro di acqua

Per la pasta

  • 250 gr. di farina di farro integrale
  • q.b. acqua
  • sale

PROCEDIMENTO

Mettere a bagno la sera prima i fagioli con alloro  e aglio. Al mattino sciacquate i legume  e metteteli  in pentola unitamente alle castagne,  alloro, aglio e acqua. Chiudere il coperchio e quando inizia il fischio, mettere la pentola su di un fuoco piccolo con lo spargi fiamma e far cuocere per un’ora .

Nel frattempo impastiamo la farina di farro con acqua fino ad ottenere un impasto morbido da poter stendere con il mattarello. Coprirlo con un canovaccio umido e lasciare riposare.

Intanto in una pentola fate rosolare la cipolla tagliata a mezza luna e versare i fagioli cotti con le castagne;  salare e farli cuocere  ancora 15 minuti. Riprendiamo la pasta, stendiamola  con il mattarello  tagliamola  in modo irregolare con un tagliapasta  oppure,  se la facciamo il giorno prima,  potremo spezzarla con le mani in quanto si sarà essiccata.

Portiamo a bollore una pentola con abbondante acqua salata e versiamoci la pasta. Scoliamola  e uniamola  ai fagioli. In un padellino mettiamo la salvia , rosmarino e un pezzo d’aglio con olio extravergine  e facciamo una profumata (scaldiamo le erbe aromatico con l’olio). Versiamo il preparato con le erbe  nella zuppa e serviamo con dei crostini .

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.



banner basso postfucina





Elena Alquati

Elena Alquati
Food Consultant

Elena Alquati - Food Consultant consulente alimentare - Docente di cucina per la prevenzione - Autrice di diversi articoli e due libri: Nutrire la Bellezza - Nutrire il corpo e la mente editi da Giunti - Food Blogger ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Corsi - Prevenzione a tavola

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Corsi - Prevenzione a tavola

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina