I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Pubblicato il 06/08/2018 da Prevenzione a tavola

Una dieta di tipo mediterraneo è un'alleata preziosa, anche in caso di psoriasi. Uno studio condotto su oltre 3500 persone colpite da questa malattia ha infatti scoperto che più la loro dieta era sana, meno gravi erano i sintomi. In particolare, quanto più i pazienti aderivano ai dettami di un regime alimentare di tipo mediterraneo, con un consumo importante di frutta, verdura, cereali integrali, pesce, olio d'oliva e noci, e limitato di carni rosse, latticini e alcolici, tanto meno gravosa diventava la psoriasi. La ricerca è stata svolta in Francia, dall'Henri Mondor University Hospital di Creteil, e pubblicata su Jama Dermatology. Oltre a chiedere ai pazienti affetti da psoriasi la gravità dei loro sintomi, è stato anche misurato il grado di avvicinamento a un ideale di dieta mediterranea. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi: un primo più distante da questo regime alimentare, un secondo medio e un terzo che era invece quello maggiormente vicino.

I ricercatori hanno adattato i risultati ad età, livelli di esercizio, obesità, fumo e altri potenziali fattori di rischio per la psoriasi ed è emerso che rispetto alle persone nel gruppo più distante dalla dieta mediterranea, quelle nel gruppo medio e maggiormente vicino avevano il 29% e il 22% in meno di probabilità di avere sintomi gravi. Sebbene un rapporto diretto causa-effetto tra dieta mediterranea e diminuzione della psoriasi debba essere provato anche da ulteriori ricerche, secondo gli studiosi la dieta mediterranea anti-infiammatoria potrebbe avere effetti diretti e salutari sul sistema immunitario o sul microbioma nell'intestino. La dieta mediterranea è inoltre ricca di vitamine A, D, E, acido folico e omega-3, tutti con un effetto anti-infiammatorio. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore