I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Pubblicato il 19/06/2018 da Paola Chiari

Ogni zona del nostro paese è culla di tradizioni e ricette che mettono in risalto i prodotti del nostro territorio. L’Italia vanta una lunga tradizione culinaria. Parliamo ad esempio del Salento, basti pensare come grazie alla bravura delle massaie salentine di unire ingredienti poveri riuscivano a realizzare degli ottimi piatti dal punto di vista nutrizionale ma senza tralasciare il sapore unico e prelibato di questi alimenti, anzi spesso ne valorizzavano proprio il loro sapore.

Vi parlo di Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi, perché utilizzati prodotti caratteristici del territorio e a Km0. Inoltre la si può considerare una ricetta *svuotafrigo* oppure del *non si butta nulla* infatti, spesso per realizzarla, venivano utilizzati gli avanzi dei pasti precedenti.

Mi è capitato di parlare di questa ricetta con alcuni dei miei pazienti Salentini e nella maggior parte dei racconti viene definita come *il piatto dei ricordi* perché spesso da piccoli le nonne preparavano questa ricetta anche per la merenda del pomeriggio.

Se vi ho incuriosito non vi resta che leggere la ricetta!

INGREDIENTI

  • Qualche fetta di pane Pugliese tostato tipo bruschetta (per i celiaci pane senza glutine)
  • Qb Olio Extravergine di Oliva
  • Origano
  • Pomodori
  • 1 Cipolla
  • QB Sale
  • QB Basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • acqua
  • Meloncella o cetriolo Pugliese

POTREBBE INTERESSARTI APPROFONDIRE: Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

PROCEDIMENTO

Prepariamo la cipolla che tagliamo a fettine e che mettiamo in ammollo per circa due ore. Poi andiamo a scolare . Iniziamo con il prendere una ciotola capiente dove andremo a spezzettare il pane pugliese che metteremo alla base di questa ciotola e che andremo ad inumidire con l’acqua (non troppa sennò si crea una pappozza sgradevole). Poi il pane a pezzetti lo andremo a mettere in una capiente insalatiera. Aggiungiamo i pomodori (spezzettateli a mano così conserveranno al meglio tutti i loro principi nutritivi.. spesso gli utensili rovinano la parte nutrizionale del nostro alimento) Ora aggiungiamo lo spicchio di aglio, l’origano, il sale, la cipolla precedentemente ammollata e scolata e la Meloncella (o cetriolo Pugliese) tagliata a rondelle. Amalgamate bene il tutto con un cucchiaio di legno e condite con dell’olio extravergine di oliva poi riponete in frigorifero per almeno un’ora (servirà per renderla ancor più gustosa e saporita). Prima di consumarla estrarla dal frigorifero almeno 15 minuti prima di portarla in tavola , così che ritorni a temperatura ambiente.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

L’ acquasale è una ricetta davvero versatile perché può essere anche arricchita con

  • legumi
  • pesce, sgombri, alici e sardine
  • formaggi
  • uova
  • Tempeh e tofu (per i vegani)
  • Frutta secca

Ma se vogliamo dare un tocco in più di sapore, possiamo arricchire la nostra ricetta con capperi e olive!

PER CHI E' INDICATA

  • Tutti
  • Celiaci (solo utilizzando pane senza glutine)
  • Intolleranti al lattosio
  • Vegani (no all’utilizzo di prodotti animali come arricchimento ma solo prodotti vegetali come tofu, tempeh, legumi e frutta secca)
  • Vegetariani
  • Sportivi
  • Bambini
  • Pazienti oncologici

Seguite tutti gli aggiornamenti della dottoressa Paola Chiari sulla sua pagina Facebook



banner basso postfucina





Paola Chiari

Paola Chiari
Dietista

Mi chiamo Paola Chiari, sono dietista e opero a Cremona. Mi occupo di alimentazione clinica ed educazione alimentare. La scelta di diventare dietista arriva all'età di 13 anni, quando scopro di essere celiaca. Venticinque anni fa la celiachia era una realtà poco conosciuta e di difficile diagnosi, di conseguenza la scelta alimentare era scarsa e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Corsi - Prevenzione a tavola

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Corsi - Prevenzione a tavola

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina