I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Pubblicato il 18/06/2018 da Prevenzione a tavola

La farina di grano duro è uno dei prodotti della molitura del grano duro, o Triticum aestivum. A seconda del grado di raffinazione e della granulometria, infatti, possiamo avere diversi sfarinati. Sono sfarinati a granulometria progressivamente più fina:

  • semola
  • semolato
  • semola rimacinata
  • semolato rimacinato
  • farina di grano duro

Da un punto di vista nutrizionale questi prodotti sono analoghi; sono invece diversi gli sfarinati ottenuti dal chicco integrale o raffinato.

Il grano duro, così come la maggior parte dei cereali, è un’ottima fonte di carboidrati complessi, una discreta fonte proteica, anche se non di eccellente qualità, mentre è scarsa in lipidi. Sono presenti moltissimi minerali come calcio, potassio magnesio, ferro e fosforo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

Nella tabella sottostante sono riportati i valori nutrizionali della farina di grano duro integrale e raffinata.

Valori nutrizionali medi (100g)

 

Farina di grano duro

Farina integrale di grano duro

Energia

339 kcal

312 kcal

Carboidrati

76,9 g

67,8

Proteine

11,5 g

11,9

Lipidi

0,5 g

1,9

Fibra

3,6 g

7,0 g

Calcio

17 mg

30 mg

Potassio

170 mg

494 mg

Magnesio

144 mg

160 mg

Ferro

1.3 mg

3,6 mg

Fosforo

165 mg

330 mg

Da un punto di vista nutrizionale, la farina integrale ha un più alto contenuto in fibra e in lipidi, a discapito della percentuale di carboidrati, che è invece leggermente più bassa. A livello calorico sono invece comparabili. Il contenuto di minerali è decisamente superiore nella farina integrale, perché presenti insieme alla fibra, nelle porzioni più esterne del chicco, rimosse durante il processo di raffinazione.

Il consumo di cereali e loro derivati integrali è positivo per la salute non tanto per una questione calorica, ma per il maggiore apporto di fibra e minerali. Diversi studi hanno infatti dimostrato che la fibra è in grado di diminuire l’indice glicemico del pasto, ovvero la velocità con cui aumenta la glicemia, oltre che a giovare alla salute del nostro intestino e della flora che lo abita. Tra i tantissimi prodotti presenti oggi in commercio è bene prediligere, ove possibile, farine di grano integrali.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ma è vero che gli spinaci contengono così tanto ferro?

E se Popeye, il nostro Braccio di Ferro, coi suoi spinaci ci avesse ingannati per tutto questo tempo? L'ISS fa chiarezza

Ecco come insaporire i cibi senza usare il sale

Dalle spezie alle ricette, come mangiare meno salato

Sorpresa: la pasta a cena non disturba il sonno e non fa ingrassare

Parola di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet Public Health

Ecco perché il cedro fa così bene

Il cedro, una sorpresa in cucina e per la salute, dall'agrume simbolo della prevenzione oncologica

Bentornati asparagi, alleati della nostra salute

Con il mese di marzo possiamo salutare calorosamente i nuovi arrivati di stagione: gli asparagi!

Corsi - Prevenzione a tavola

Un panconiglio con crema di nocciola

Unaricetta buona e sana, senza zuccheri aggiunti ovviamente e con farina semintegrale

Crostata testa di moro, ma non solo e sempre cioccolato

Un'alternativa alla solita crostata al cioccolato, ma più buona e sana

Pasta fresca, online il nostro nuovo corso di cucina

Imparare a preparare la pasta fatta in casa partendo da farine non raffinate e ingredienti genuini

Corsi - Prevenzione a tavola

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo