I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Pubblicato il 07/06/2018 da Paola Chiari

Ciotola Energetica, Ciotola della Beatitudine, Ciotola della Gloria, Ciotola Nutriente o Grande Ciotola, in qualsiasi modo si voglia chiamare, la mia Buddha Bowl è ciò che di nuovo sto proponendo nel mio ambulatorio. Curiosi? Ve ne parlo in questo articolo. Letteralmente Buddha Bowl significa "ciotola di Buddha", questo perché la preparazione di questo piatto avviene originariamente utilizzando una ciotola rotondeggiante, che oltre ad essere colmata da una grande ricchezza di alimenti ad alto potere saziante, ricorda la pancia del Buddha. Per rispettare l’importanza del nome di questo piatto macrobiotico di origini orientali, è necessario prestare attenzione nella preparazione ed assemblaggio dei vari gruppi alimentari, ben suddivisi tra i fondamentali macronutrienti Carboidrati, Proteine, Grassi ed i gruppi di alimenti quali i Semi oleaginosi, Frutta secca, Verdure crude, cotte o alla griglia e vari condimenti. Seguendo un attento percorso di preparazione composizione creeremo un appetitoso e ricco piatto unico.

Un post condiviso da PLANT-BASED RECIPES

COME SI PREPARA

Iniziamo con la scelta di Carboidrati complessi di carattere integrale con la caratteristica di un basso indice glicemico e zuccheri a lento rilascio: Grano saraceno, Miglio, Quinoa, Riso Integrale, Farro, Sorgo, Riso rosso, Orzo, Bulgur, Riso venere (nero), Avena, Amaranto, Teff, etc.

Uniamo poi le Proteine ( la Buddha Bowl nasce con la filosofia veg, quindi si dovrebbe rivolgere la scelta verso proteine di origine vegetale, in questo articolo troverete anche proteine di origine animale per dar la possibilità a tutti di ricreare il proprio monopiatto, pur consigliando di prediligere proteine vegetali)

Proteine Vegetali : Legumi (piselli, ceci, lenticchie di varie tipologie, fagioli di varie tipologie, cicerchie, roveja, lupini), Tofu, Tempeh. Proteine Animali : Pesce azzurro (sardine, aringhe, sgombri, alici, ricciola, bianchetti..), Tonno, salmone, gamberetti, Formaggio, Formaggio capra, Carne bianca,Uova. Proseguiamo con la scelta delle Verdure e Funghi

Verdure In foglia : Cavolo cappuccio, Radicchi, Spinacino, Lattuga, Bietole, Valeriana. Ortaggi Croccanti : Zucchine, Finocchi, Peperoni, Ravanelli, Sedano, Porri, Cipolle, Pomodori,Carote, Cavolfiori, Broccoli. Funghi : Shiitake Possiamo anche giocare con i colori della Frutta essiccata, dei germogli, delle Bacche e dei Fiori

Frutta Essiccata : Scorze di agrumi, ananas, albicocca, banana, kiwi, mango,papaya, zenzero, uva passa, prugne, fichi, albicocca, mango, mela. Bacche : Acai, Goji, Biancospino, Sambuco, Corniolo, Ginepro. Fiori : Allium, Calendula, Camomilla,Viola, Citrus (arancio, limone, Pompelmo..) Crisantemo, Dente di leone, Finocchio, Garofalo, Gelsomino, Girasole, Ibisco, Lavanda, Lilla, Margherita, Menta, Rosa, Rosmarino, Rucola, Salvia. Germogli : Germogli di Rucola, Erba medica (alfa alfa), Lenticchie rosse, Ravanelli, Soia verde, Cavolo rosso, Broccoli, Fieno greco, Crescione, Daikon, Bietola rossa, Finocchio, Cipolla Girasole, Porro Uniamo poi una fonte naturale di proteine / grassi attraverso la Frutta secca, Semi Oleaginosi, Avocado.

Frutta secca : Noci, Noci del Brasile, Noce di cocco, Noci Macadamia, Noce Pecan, Mandorle, Nocciole, Anacardi, Pistacchi, Datteri, Castagne, Pinoli. Semi Oleaginosi : Lino, Sesamo,Girasole, Zucca, Chia, Canapa – Da ricordare che i semi di lino e sesamo vanno utilizzati previa tostatura. Avocado

Diamo sapore con l’aggiunta di Erbe aromatiche e Spezie

Erbe Aromatiche : Allium, Basilico, Semi finocchio, menta, melissa, Coriandolo, Rosmarino, Rucola, Salvia Spezie : Peperoncino, paprika, Chimicurry, Pepe, Zenzero in polvere, Curry, Cannella, Noce moscata, Cumino, Macis. Per finire utilizzeremo un Condimento di qualità come l’Olio di:

Oliva Extra Vergine; Cocco; Canapa; Semi di Lino.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

QUANTITÀ

Poichè non prediligo l’uso della bilancia, quindi vi consiglio di utilizzare i principi della dietetica dei volumi per fare le vostre giuste parti:

1 + 1/2 manciata di Carboidrati 1 manciata di Proteine (Animali o Vegetali + Frutta secca e Semi oleaginosi) Qb verdure in foglia + A vostro piacere Verdure Croccanti 1 cucchiaio di (Bacche / Frutta essiccata / Fiori/ Erbe aromatiche) Qb di spezie 1/2 avocado 1 cucchiaino di Olio a scelta

PER CHI E' ADATTA? Praticamente per tutti :-)

Seguite tutti gli aggiornamenti della dottoressa Paola Chiari sulla sua pagina Facebook



banner basso postfucina





Paola Chiari

Paola Chiari
Dietista

Mi chiamo Paola Chiari, sono dietista e opero a Cremona. Mi occupo di alimentazione clinica ed educazione alimentare. La scelta di diventare dietista arriva all'età di 13 anni, quando scopro di essere celiaca. Venticinque anni fa la celiachia era una realtà poco conosciuta e di difficile diagnosi, di conseguenza la scelta alimentare era scarsa e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante