I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Pubblicato il 30/03/2018 da Prevenzione a tavola

Il consumo di alcool non viene raccomandato in nessuna fascia di popolazione o di età ed è fortemente sconsigliato in gravidanza e allattamento. Assumere alcool in gravidanza è molto rischioso, sia che esso provenga da bevande con una gradazione alcolica medio-bassa, come la birra, sia che si consumino vino o liquori dalla gradazione più alta.

L’alcool assunto durante la gravidanza passa attraverso la placenta e arriva pressoché nelle stesse concentrazioni al feto. Il feto, i bambini e gli adolescenti non possiedono gli enzimi necessari per il suo metabolismo, pertanto può provocare danni che possono anche essere irreparabili.

Al consumo di alcol in gravidanza si associa un elevato rischio di:

  • aborto, soprattutto nel secondo trimestre
  • parto pretermine
  • danni al feto, come il ritardo della crescita e anomalie nello sviluppo morfologico e neurologico.

I disturbi neurologici possono manifestarsi anche in età pediatrica sotto forma di problemi di attenzione, iperattività, anomalie cognitive e relazionali. Ad oggi non sono presenti studi che evidenzino i possibili danni a lungo termine del consumo di alcol durante la gravidanza.

Sebbene oggi più della metà delle donne che allatta assume anche solo sporadicamente birra, il consumo di alcol è sconsigliato anche durante l’allattamento per vari motivi:

  • si ritrova nel latte materno e viene dunque consumato dal bambino, che non può metabolizzarlo
  • può interferire con la produzione del latte, e di fatto diminuire la quantità prodotta
  • può modificarne il sapore, rendendolo meno appetibile al neonato.

Occorre prestare molta attenzione ai prodotti in commercio, perché anche le cosiddette birre analcoliche possono contenere alcol, seppur in limitata quantità; esistono tuttavia birre prive di alcol. Per scegliere consapevolmente è opportuno informarsi, cominciando col leggere con attenzione l’etichetta, per accertarsi della quantità effettiva di alcol che è presente nel prodotto. Per aiutarti può essere utile consultare la classifica delle migliori birre di wikonsumer.org.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore