I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Pubblicato il 27/03/2018 da Prevenzione a tavola

L’olio extravergine di oliva, o evo, è uno dei prodotti di eccellenza della dieta mediterranea. Per essere denominato extra vergine, un olio deve possedere determinate caratteristiche chimiche e organolettiche, pena il declassamento a olio vergine o lampante.

Per scegliere il miglior olio evo serve conoscere quali sono le caratteristiche di un olio extravergine di qualità: ovvero parametri rilevabili mediante analisi chimiche (acidità, numero di perossidi, polifenoli, …), ma anche mediante analisi sensoriale. Fruttato, amaro e piccante sono i tre attributi organolettici positivi che possono essere usati per descrivere un olio evo. Più è alto il loro valore e maggiore è la qualità dell’olio. Le caratteristiche chimiche servono a valutare lo stato di ossidazione dell’olio. Un olio meno ossidato non è solo più salutare, ma salvaguarda la qualità dell’olio stesso. L’ossidazione infatti porta alla perdita della vitamina E, dei polifenoli e dei tocoferoli ad azione antiossidante.

È importante sapere che le caratteristiche sensoriali sono strettamente collegate a quelle chimiche infatti:

  • l’attributo fruttato, che per legge deve sempre essere percepibile negli oli evo, è direttamente correlato all’uso di olive sane nella produzione dell’olio
  • amaro e piccante sono direttamente correlati alla presenza di polifenoli, tocoferoli e vitamina E

Purtroppo per un consumatore non è semplice poter scegliere quale prodotto in commercio comprare perché non è obbligatoria l’indicazione in etichetta delle caratteristiche chimiche e organolettiche.

Tuttavia sapere la varietà di olive con cui è stato prodotto l’olio, conoscere il produttore, affidarsi a certificazioni DOP, IGP e Bio, sono un ottimo inizio. I polifenoli sono presenti ad alte concentrazioni in molte varietà, ma gli oli ottenuti da coratina pugliese presentano un contenuto in polifenoli mediamente superiore rispetto agli altri; le certificazioni DOP, IGP e Bio prevedono disciplinari più rigidi rispetto alle normative.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia