I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Pubblicato il 09/01/2018 da Paola Chiari

Come spesso accade in ambulatorio alcune delle frasi più ricorrenti sono:

"Faccio sempre una bella colazione con cappuccio e brioches ma poi a metà mattina mi assale una fame da lupi…."

"Ma è proprio così necessario fare la colazione? non ho tempo, non ne ho voglia di alzarmi prima"

"Ogni giorno la stessa storia, arrivo a metà mattina senza energia e all’ora di pranzo purtroppo esagero con le quantità"

Iniziare la giornata con il piede giusto è fondamentale per svegliare il nostro organismo dal digiuno notturno, riattivare il metabolismo e per fornirgli l’energia necessaria per affrontare con sprint ed energia positivita la giornata .

Alimentarsi in modo corretto equivale ad integrare naturalmente principi nutritivi che garantiscono un perfetto stato di salute e nutrizione che ci permette anche di attuare una buona prevenzione nei confronti di patologie croniche e tumorali.

La giornata deve iniziare una con colazione da re, proseguire con un pranzo da principe e terminare con una cena da povero. Ma cosa significa fare una Colazione da Re ….. sicuramente non sto parlando di cappuccio e brioches o tanto meno latte e biscotti.

Qualche giorno fa vi ho parlato del Porridge, ma oggi vorrei parlarvi della Crema Budwig, che sicuramente qualcuno di voi già conosce.La Crema Budwig è stata ideata dalla Dottoressa Johanna Budwig che in seguito è stata ripresa e riadattata dalla Dottoressa Kousmine fondatrice del famoso metodo antinfiammatorio Kousmine, che porta appunto il suo nome.

Inizialmente può sembrare una colazione monotona e complicata nella sua preparazione, in realtà basta imparare a variare a rotazione i vari ingredienti con un occhio di riguardo alla stagionalità ed avere un minimo di organizzazione. Inoltre non vi sono regole particolari, si può consumare sia frullata che a pezzettoni, dolce o salata.

BENEFICI

  • Come per il Porridge anche la Crema Budwig viene considerata una delle colazioni più complete dal punto di vista nutrizionale. La sua combinazione di ingredienti la rende una colazione a tutto sprint per iniziare al meglio la giornata ma è anche un ottima colazione per gli sportivi visto il suo apporto calorico-nutrizionale. Saziante e completa dal punto di vista nutrizionale grazie alla presenza di carboidrati, proteine, grassi, vitamine, minerali ed un concentrato di antiossidanti.
  • Il carico e l’indice glicemico migliorano
  • Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa e calorica che volendo a metà mattina possiamo evitare il famoso spuntino tanto bistrattato.
  • Indicata per chi, per ragioni di tempo, non riesce a fare gli spuntini e tende a pranzare nel primo pomeriggio
  • Migliora la peristalsi intestinale regolarizzandola
  • Indicata in presenza di sottopeso o denutrizione
  • La presenza di Omega3 ha effetti favorevoli sul miglioramento del Colesterolo in eccesso
  • Ossigena le nostre cellule
  • Questa colazione è ricca in Ferro, Calcio e Zinco, Omega3, Omega6, Acido Linolenico, Proteine, Minerali e Vitamine. Buon apporto in Fibre e Antiossidanti. I Carboidrati sono di qualità.

Se vogliamo lavorare in praticità consiglio due strumenti

  • Macina caffè
  • Vasetti di vetro : per conservare in modo comodo ed igienico i vasi semi oleaginosi, cereali  in chicco o fiocchi, frutta secca o farine di frutta secca e cocco

INGREDIENTI

  • 1 vasetto di yogurt magro (vaccino, capra o soia) in alternativa 70 gr di ricotta o tofu (se utilizzate il tofu, provate a cuocerlo poco prima per circa 10 minuti, lo renderete più digeribile)
  • mezza banana (o 1 cucchiaio di miele)
  • 1 ½ cucchiaio di semi di lino  appena macinati al momento (inizialmente sostituibili con qualche gheriglio di noce in più — 5 o 6) o 1 cucchiaino di olio di semi di lino
  • 2 cucchiai di semi oleosi crudi non tostati ma che vanno macinati al momento (semi di sesamo, semi di girasole, semi di zucca, semi di canapa, semi di chia…) oppure 6 pezzi di frutta secca (noci, nocciole, mandorle, no alle arachidi).
  • 1 cucchiaio di cereali crudi finemente macinati al momento o in fiocchi (riso, grano saraceno, avena, miglio, orzo…evitando il grano — se siamo celiaci scegliere sono cereali senza glutine evitando grano, orzo, avena, farro..)
  • 1 frutto di stagione oppure 5/6 se sono frutti che hanno la dimensione di 1 fragola oppure 1 manciata di frutti rossi
  • il succo di mezzo limone (se gradita anche la scorza del limone ma solo se acquistiamo limoni bio con scorza edibile)
  • una spolverata di cannella o vaniglia (facoltativo)

CONSIGLI

Questa è una colazione davvero molto ricca e saziante e se non siamo abituati potremmo trovare difficoltà nel terminarla, quindi il consiglio che vi propongo è quello di iniziare gradatamente dimezzando le dose degli ingredienti cercando, però, di mantenerne le proporzioni. Poi in seguito pian piano possiamo aumentare le dosi fino ad arrivare alle dosi standard.

  1. Per la prima volta prendetevi tempo nella preparazione e quindi preparatela nel week end quando siete liberi dagli stress (lavoro, rispettare gli orari…). Dedicate tempo alla preparazione. Vi servirà come allenamento organizzativo e poi la potrete gustare in tranquillità.
  2. Per godervela al meglio abbinate questa colazione ad una bevanda calda (vista la stagione invernale) come una tisana di zenzero e cannella o camomilla e vaniglia, caffè, o caffè d’orzo, tè bancha o rooibos. Insomma una bevanda che sia di vostro gradimento.

ADATTA A

  • Celiaci (scegliendo i cereali senza glutine)
  • Onnivori
  • Vegani (scegliendo lo yogurt di soia o il tofu)
  • Vegetariani
  • Pazienti oncologici
  • Indicate in terapie rivolte all’incremento di peso
  • Intolleranti al lattosio (utilizzando yogurt greco o capra ben fermentati o soia)
  • Sportivi



banner basso postfucina





Paola Chiari

Paola Chiari
Dietista

Mi chiamo Paola Chiari, sono dietista e opero a Cremona. Mi occupo di alimentazione clinica ed educazione alimentare. La scelta di diventare dietista arriva all'età di 13 anni, quando scopro di essere celiaca. Venticinque anni fa la celiachia era una realtà poco conosciuta e di difficile diagnosi, di conseguenza la scelta alimentare era scarsa e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente