I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Pubblicato il 20/12/2017 da Chiara Cevoli

Come tutti gli anni con il Natale arrivano nelle nostre case Pandori e Panettoni, dolci tipici di questo periodo di feste. In commercio ne troviamo di molti tipi, oltre ai classici, diversi farciti con creme di tutti i gusti.

Quali sono gli ingredienti tradizionali di panettoni e pandori?

Secondo la legge l'impasto del panettone contiene i seguenti ingredienti: farina di frumento, zucchero, uova di gallina di categoria «A» o tuorlo d'uovo, o entrambi, burro, uvetta e scorze di agrumi canditi, lievito naturale costituito da pasta acida, sale. E' facoltà del produttore aggiungere: latte e derivati, miele, malto, burro di cacao, zuccheri, aromi naturali e naturali identici, emulsionanti, il conservante acido sorbico, il conservante sorbato di potassio.

L'impasto del pandoro contiene invece i seguenti ingredienti: farina di frumento, zucchero, uova di gallina di categoria «A» o tuorlo d'uovo, o entrambi, burro, lievito naturale costituito da pasta acida, aromi di vaniglia o vanillina, sale. E' facoltà del produttore aggiungere: latte e derivati, malto, burro di cacao, zuccheri, zucchero impalpabile, aromi naturali e naturali identici, emulsionanti, il conservante acido sorbico, il conservante sorbato di potassio

I prodotti che troviamo in commercio, nella loro variante classica (senza aggiunta di cioccolato o altri ingredienti) non si discostano molto dalla ricetta tradizionale. È bene fare attenzione che non contengono sciroppi (anche se purtroppo la maggior parte ne contiene) o comunque che ne contengano in quantità minima (ricordate che gli ingredienti sono elencati in ordine di quantità, quindi nella lista meno sciroppo c’è più in fondo apparirà). Attenzione anche alla presenza di coloranti e altri additivi.

Sono dolci che è bene consumare con estrema moderazione, non sono poche le calorie e gli zuccheri che contengono. Nella tabella sotto ho riportato i valori nutrizionali medi di pandoro e panettone su 100 gr di prodotto (1 fetta piccola).

Pandoro

Panettone

Kcal

403

360

Carboidratidi cui zuccheri

50 gr

28 gr

52 gr

26 gr

Grassidi cui saturi

19 gr

13 gr

14 gr

9 gr

Una sola fetta di panettone da 100 gr copre circa il 19% del fabbisogno calorico giornaliero di un adulto, mentre per un pandoro si arriva anche al 22%. Non è poco considerando l’abbuffata che ha preceduto la fetta di dolce.

Come si legge dalla tabella gli zuccheri sono moltissimi: più di 5 cucchiaini per fetta. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di non superare i 25 gr al giorno di zuccheri nella dieta: basta una fetta di pandoro o panettone per superare tale soglia!

Sono dolci del Natale, non dei mesi di ottobre, novembre e dicembre, e solo in quei giorni è opportuno mangiarli. Sempre con moderazione. Non sono un dessert o una colazione da poter consumare giornalmente.

Una fetta non va negata, ma che sia una e di un prodotto di ottima qualità. Non lasciatevi tentare dalle varianti farcite e arricchite di ingredienti non tradizionali: in queste calorie e zuccheri aumentano vertiginosamente!

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook della dottoressa Chiara Cevoli



banner basso postfucina





Chiara Cevoli

Chiara Cevoli
Biologa Nutrizionista

Laureata in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica presso l'Università di Roma La Sapienza nel 2009 con lode, mi sono da subito interessata alla tematica dell'alimentazione frequentando diversi corsi e collaborando in alcuni Ospedali del Lazio come volontaria. Negli anni successivi è quindi iniziata la mia attività come Biologo Nutrizionista ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta