I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Pubblicato il 06/12/2017 da Prevenzione a tavola

Ecco la dieta di base consigliata dal nutrizionista Migliaccio da seguire per una ventina di giorni prima di Natale per perdere due o tre chili. Questo regime alimentare può essere seguito solo da persone sane e senza nessun particolare problema di salute: mai saltare la prima colazione: latte parzialmente scremato, dolcificante, 40 grammi di pane oppure due fette biscottate con un velo di marmellata. Oppure un tè per chi non può prendere il latte. A metà mattina una mela, oppure una pera o un pacchetto di crackers. Per pranzo una scatoletta da 80 grammi di tonno sott'olio, oppure due uova alla coque o strapazzate, o 80 grammi di formaggio light, o 60 grammi di affettati, oppure 120-130 grammi di carne o pesce pesati a crudo, insieme con tanta verdura scondita e 40 grammi di pane. A metà pomeriggio al posto delle indicazioni per metà mattinata, si possono mangiare anche 20 grammi di pane con olio di oliva a piacere e un pomodoro o insalata. Per cena un secondo piatto a piacere di carne o pesce, 40 grammi di pane bianco o 50 grammi di pane integrale. Il sabato la cena è libera ma con moderazione, così come il pranzo della domenica, ma sempre tutto accompagnato da un bel piatto di verdura condita con un cucchiaino di olio. La domenica sera per cena una macedonia.

Da sabato 23 dicembre fino al 7 gennaio, indica Migliaccio, si cambia e si passa a un altro schema. La dieta di base si alterna ai giorni di festa liberi e a una dieta di compenso Dieta di compenso del giorno dopo Colazione: Latte parzialmente scremato (1,8%) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina

Oppure: Tè a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate. Metà mattina: una mela o un kiwi o un cappuccino. Pranzo: Tonno sott'olio sgocciolato una confezione da g 80 o Philadelphia light g 80; pomodori o insalata o fagiolini a piacere; pane g 40 o un pacchetto di crackers da g 25. Oppure, se si è fuori casa: Un toast o un tramezzino. Oppure: Un secondo piatto a base di carne o di pesce, possibilmente alla griglia; mezza rosetta (g 40 circa) o un pacchetto di crackers da g 25. Pomeriggio: una mela o g 200 di melone o di fragole. Cena: Petto di pollo o pesce g 130 (peso netto e crudo); insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane g 40. Ecco le indicazioni per i giorni dal 23 dicembre all'otto gennaio Sabato 23 dicembre: dieta di compenso Domenica 24 dicembre: pranzo come uno dei due pasti della dieta di compenso Cena libera. Lunedì 25 dicembre pranzo e cena liberi e Buon Natale! Martedì 26 dicembre, dieta libera e Buon Santo Stefano! Mercoledì 27 dicembre, dieta di compenso Giovedì 28 dicembre, dieta di base Venerdì 29 dicembre, dieta di base Sabato 30 dicembre, dieta di compenso Domenica 31 dicembre, pranzo come uno dei due pasti della dieta di compenso. Cena libera Lunedì primo gennaio, dieta libera e Buon anno nuovo Martedì 2 gennaio, dieta di compenso Mercoledì 3 gennaio, dieta di base Giovedì 4 gennaio, dieta di base Venerdì 5 gennaio, dieta di compenso Sabato 6 gennaio, dieta libera Domenica 7 gennaio, pranzo come uno dei due pasti della dieta di compenso Lunedì 8 gennaio, dieta di base (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.