I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Aglio, scoperta proprietà straordinaria per la salute

Composto chimico in grado d’impedire le comunicazioni tra i batteri

Pubblicato il 01/12/2017 da Prevenzione a tavola

L'aglio potrebbe rappresentare un valido alleato contro le infezioni croniche. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports dai ricercatori dell'Università di Copenhagen (Danimarca), secondo cui un composto chimico presente nell’ortaggio, chiamato ajoene, sarebbe in grado d’impedire le comunicazioni tra i batteri e di distruggere il biofilm che li protegge.

In precedenza gli scienziati avevano rilevato che l’aglio è in grado di contrastare i batteri e che il responsabile di questo meccanismo è l’ajoene. Nel corso di questo studio, hanno scoperto il modo in cui il composto agisce. Hanno osservato, in particolare, che l’ajoene è capace d’inibire alcune piccole molecole che regolano l’Rna in due tipi di batteri, lo Staphylococcus aureus e lo Pseudomonas aeruginosa. Queste molecole, spiegano gli autori, svolgono un ruolo essenziale all’interno dei sistemi di comunicazione di questi agenti patogeni, che pertanto risultano compromessi.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Come sbucciare l’aglio senza toccarlo

“I due tipi di batteri che abbiamo studiato sono molto importanti – spiega Tim Holm Jakobsen, che ha diretto l’indagine -. Si chiamano Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa. In realtà appartengono a due famiglie di batteri molto diversi e normalmente vengono combattuti con metodi differenti. Ma il composto di aglio è in grado di combattere entrambi contemporaneamente e quindi potrebbe rivelarsi un trattamento efficace se usato insieme agli antibiotici”.

I ricercatori aggiungono che l’ajoene non inibisce soltanto le molecole di Rna dei batteri, ma sarebbe anche capace di danneggiare la matrice adesiva protettiva che circonda questi microrganismi, chiamata biofilm. La distruzione o l’indebolimento del biofilm consente agli antibiotici e al sistema immunitario di attaccare direttamente i batteri e, pertanto, di combattere più efficacemente l'infezione. “Crediamo davvero che questo metodo possa curare i pazienti che altrimenti hanno scarse prospettive di guarigione - dichiara il dottor Jakobsen -. Le infezioni croniche come la fibrosi cistica possono infatti essere molto forti. Ma adesso abbiamo abbastanza conoscenze per sviluppare un farmaco a base di aglio e per testarlo sui pazienti”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Corsi - Prevenzione a tavola

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Corsi - Prevenzione a tavola

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute