I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Porridge, la colazione perfetta per la salute

Migliora il colesterolo proteggendo dall’infarto. è priva di zuccheri semplici ma ricca di sali minerali

Pubblicato il 28/11/2017 da Paola Chiari

Oggi vorrei parlarvi del Porridge una ricetta di origini anglosassoni che non solo ha conquistato noi nutrizionisti per la sua genuinità, ma in realtà ormai fa il giro del mondo. Se fatta bene, è una delle migliori colazioni a basso impatto glicemico ed insulinemico.

I vantaggi di questa ricetta

  1. Il carico e l’indice glicemico migliorano
  2. Se prepariamo questa ricetta magari la sera prima. Basta quindi solo intiepidirla al mattino seguente
  3. Utilizzando frutta secca a pezzetti o in formato crema (crema di nocciole,di noci, di pistacchi, di mandorle) o del cioccolato a scagliette o del cacao amaro in polvere
  4. Anche l’utilizzo di proteine come (latte di capra o yogurt) ha un effetto benefico sulla qualità glicemica ed insulinemica.
  5. E’ molto saziante e spegne la fame nervosa. Ed inoltre in base a quali alimenti utilizziamo per prepararla può diventare un pasto completo decisamente calorico indicato anche per chi fà sport.
  6. Se l’irregolarità intestinale vi opprime questa ricetta vi aiuterà nel riorganizzare l’attività intestinale. Inoltre migliorando la flora batterica intestinale riduce il rischio di malattie del colon-retto e dell’apparato digerente.
  7. Ottima soluzione detox per migliorare la grana della pelle combattendo la cellulite
  8. Migliora il colesterolo proteggendo dall’infarto
  9. E’ priva di zuccheri semplici
  10. Combatte la depressione
  11. Ricchissima di sali minerali

RICETTA CLASSICA

Ingredienti

  • Una tazza colma di avena
  • 3 tazze di acqua
  • 1 pizzico di sale

Preparazione:

L’avena va fatta bollire in acqua cuocendo i fiocchi d’avena a fuoco lento girando di continuo fino a ridurre l’avena in poltiglia. (se sentite che il braccio duole significa che state facendo un ottimo lavoro). Sul finire aggiungiamo il pizzico di sale La ricetta classica, come avete potuto notare, prevede l’utilizzo dell’avena come cereale, che però non è prevista nell’alimentazione del celiaco per la presenza di glutine.

Così ho pensato di proporre alcune varianti alla classica ricetta, anche con alternative senza glutine.

VARIANTE GLUTEN FREE

  • 3 tazze di acqua o una bevanda vegetale (bevanda di riso, miglio, mandorla, cocco…) per i non celiaci è possibile utilizzare anche bevande vegetali contenente glutine (avena, farro, orzo…) o latte di capra. Oppure si può scegliere di preparare 1+ 1/2 di acqua + 1 + 1/2 bevanda vegetale.
  • 1 tazza di fiocchi di riso non zuccherati (o qualsiasi altro cereale in fiocchi che non presenti zuccheri negli ingredienti — senza glutine : fiocchi di miglio, quinoa, grano saraceno, sorgo — con glutine : bulgur, farro, avena, orzo..)
  • 1 o 2 manciate di uvetta sultanina
  • Scegliere 1 Frutto a piacere seguendo la stagionalità
  • 1 o 2 manciate di mirtilli
  • 1/2 banana
  • 1 cucchiaino di semi oleaginosi tostati o macinati (lino, sesamo, girasole, zucca, canapa, chia..)
  • 1 cucchiaino di noci (nocciole o mandorle)
  • A piacere si possono aggiungere (vaniglia, scagliette di cioccolato)
  • Sciroppo d’acero o miele (se graditi e moderandone la quantità – ma non sono necessari)

PREPARAZIONE

Portate a ebollizione l’acqua, aggiungiamo i fiocchi di riso con l’uvetta e mescoliamo bene. Cuocete fino a far addensare il tutto (2-3 minuti). Tagliate la frutta e mescolatela. Versate il riso cotto in una scodella. Aggiungete, le noci per ultimo la frutta.

VARIAZIONE

Sostituite il tipo di frutta in base alle vostre preferenze ed alla stagionalità.

Se volete provare l’alternativa fredda (ad esempio nella stagione estiva) basta mettere in ammollo (tutta la notte) il cereale nella sostanza liquidi a vostra scelta per poi consumare il porridge fresco il mattino seguente. Cambia leggermente il gusto che vale la pena di provare

QUESTA RICETTA E' INDICATA PER:

  • Celiaci (con bevande e cerali soffiati senza glutine)
  • Onnivori
  • Vegani (con bevande vegetali)
  • Vegetariani
  • Intolleranti al lattosio (con bevande vegetali)
  • Bambini
  • Pazienti oncologici (No sciroppo d’acero o miele — solo uva sultanina scura)
Seguite tutti gli aggiornamenti della dottoressa Paola Chiari sulla sua pagina Facebook



banner basso postfucina





Paola Chiari

Paola Chiari
Dietista

Mi chiamo Paola Chiari, sono dietista e opero a Cremona. Mi occupo di alimentazione clinica ed educazione alimentare. La scelta di diventare dietista arriva all'età di 13 anni, quando scopro di essere celiaca. Venticinque anni fa la celiachia era una realtà poco conosciuta e di difficile diagnosi, di conseguenza la scelta alimentare era scarsa e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta