I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

5 rimedi per far passare il singhiozzo

Dall'acqua al trucco della matita

Pubblicato il 06/11/2017 da Prevenzione a tavola

Arriva all'improvviso e spesso non riusciamo a far niente per bloccarlo. Stiamo parlando del singhiozzo, che tutti vorremmo far passare il più in fretta possibile. Questo disturbo è causato da una contrazione involontaria del diaframma che si ripete continuamente e si verifica quando il nervo che controlla il muscolo riceve uno stimolo che viene ad esso trasmesso. Ci sono diversi rimedi per il singhiozzo (non dimostrati) che potete provare se dovesse capitare. Vediamoli di seguito:

1) Bere acqua a piccoli sorsi

Bere acqua a piccoli sorsi è, spiega Greenme, "uno dei rimedi popolari spesso indicati per provare a fermare il singhiozzo, anche nei bambini. Deglutire acqua a poco a poco dovrebbe aiutare ad interrompere il ciclo del singhiozzo e a calmare i nervi. Anche i gargarismi potrebbero avere un effetto analogo".

2) Tapparsi il naso

Sempre su Greenme leggiamo: "Tappatevi il naso per qualche secondo e trattenete per un attimo il respiro anche con la bocca, come appena prima di un tuffo in piscina. Attendete un attimo per capire se il singhiozzo si ripresenta e provate a rimettere in pratica lo stesso stratagemma".

3) Il trucco della matita

Posizionate una matita tra i denti e bevete qualche sorso d'acqua senza farla cadere.

4) Trattenere il respiro

Un altro rimedio consiste nel trattenere il respiro per 15-20 secondi dopo un'inspirazione profonda. Ripetere per 5-6 volte.

5) Stimolare l'orecchio

Premete con un dito all'interno dell'orecchio in modo da arrivare alle ramificazioni del nervo vago, che parte dal midollo allungato e si porta, attraverso il foro giugulare, verso il basso nel torace e nell'addome.

Voi conoscete altri metodi popolari? Fateci sapere nei commenti!

 



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti