I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Mangiare avocado per prevenire le malattie cardiovascolari

Un ottimo alleato della salute

Pubblicato il 03/11/2017 da Prevenzione a tavola

Prevenire malattie cardiovascolari consumando una particolare varietà di avocado, sembra che questo sia possibile secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti e riportata su La Stampa:

"Si chiama Hass, ed è una particolare varietà di Avocado che viene generata esclusivamente da piantine innestate e propagate da un albero cresciuto grazie a sementi acquistati in California nel 1926 da Rudolph Hass – da cui il nome. Un nuovo studio condotto dall’Università della Pennsylvania è riuscito a trovare una possibile connessione tra il consumo di Avocado e il rischio di malattie cardiovascolari emergenti (CVD). La ricerca, presentata all’American Society for Nutrition Scientific Sessions and Annual Meeting at Experimental Biology, sembra evidenziare l’importante ruolo che l’alimento avrebbe sul colesterolo."

Per ottenere questo risultato è stato effettuato un test A-B su ragazzi in sovrappeso e obesi, comparando una dieta a base di avocado con una senza:

"Secondo il dottor Li Wang della Pennsylvania State University, «Il consumo di Avocado diminuisce il numero delle particelle di colesterolo LDL piccolo e denso nei soggetti in sovrappeso e obesi». Da tempo, si è infatti scoperto che non è solo il colesterolo LDL che può essere pericoloso, ma, in particolare, è la qualità di tale colesterolo a fare la differenza. Quello “piccolo e denso” è il più importante fattore di rischio cardiovascolare. Per arrivare a tali conclusioni, i ricercatori hanno valutato se mangiare ogni giorno un avocado della varietà Hass – quindi del tipo che diviene scuro a maturazione – possa apportare effetti benefici sui fattori di rischio cardiovascolari. Per far ciò sono stati presi in esame sia soggetti in sovrappeso che obesi e sono stati comparati a una dieta senza avocado, ma comunque a base di basso tenore di grassi."

E' stato notato che con la dieta a base di avocado venivano ridotte le particelle di lipoproteine:

"Secondo Wang e il coautore dello studio Penny Kris Etherton, anche se tutte le diete – con pochi grassi – diminuivano il colesterolo LDL (LDL-C), solo la dieta a base di avocado era in grado di diminuire significatamene il numero di particelle di lipoproteine (LDL-P). Con la dieta a basso dosaggio lipidico e senza avocado, infatti, non vi era alcun cambiamento importante delle LDL-P. Inoltre, i ricercatori hanno potuto evidenziare come la dieta a base di avocado sia stata in grado di ridurre il colesterolo piccolo e denso e il colesterolo ossidato: entrambi fattori elevati di rischio cardiovascolare." (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli