I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco i 4 cibi da non mettere (mai) nel microonde

Ecco la lista pubblicata dal giornale The Indipendent

Pubblicato il 25/10/2017 da Prevenzione a tavola

Chi lavora fino a tardi lo sa. Non c'è niente di meglio che tornare a casa e trovare la cena pronta. O almeno, in alternativa, gli avanzi del giorno prima da riscaldare. Sapete, però, che non tutti i cibi sono fatti per essere messi nel forno a microonde? A stabilirlo 'The Food Network', la rete americana dedicata alla gastronomia, che ha diffuso una lista di pietanze che risultano più appetitose se scaldate al forno o sui fornelli.

IN ALTO IL VIDEO: E' PERICOLOSO CUOCERE AL MICROONDE?

Dallo stufato alle patatine fritte, ecco la lista pubblicata da 'The Independent' dei cibi da non mettere (mai) nel microonde:

  • 1) Stufato. 'The Food Network' suggerisce di aggiungere una spruzzata d'acqua allo stufato per evitare che si asciughi troppo quando viene scaldato in forno. Meglio coprire ermeticamente la teglia con della carta stagnola, poi infornarla a 160° fino a quando diventa calda (per capire quando è pronta è sufficiente controllare il centro).
  • 2) Pizza. Molti dicono che la pizza del giorno dopo sia meglio mangiarla fredda, ma se volte gustarla calda è meglio infornarla a 160° finché la mozzarella non si scioglie e la crosta diventa croccante.
  • 3) Pasta. Se non c'è condimento, per riscaldare la pasta basta immergerla in acqua bollente per 30-45 secondi. Se c'è già il sugo, invece, basta scaldarla in padella a fiamma media aggiungendo una spruzzata d'acqua se il sugo è troppo duro. Se invece il condimento è a base di panna, per farla tornare come prima basta aggiungere un po' d'olio, un goccio di latte o altra panna.
  • 4) Patatine fritte. Non c'è niente di peggio che riscaldare le patatine fritte nel microonde perché di solito cambiano sapore e consistenza. Se però volete mangiarle anche il giorno dopo, 'The Food' Network' consiglia di fare un soffritto in padella, immergerle nell'olio e friggerle fino a quando non tornano a essere croccanti. Infine, per togliere l'olio in eccesso basta scolarle su un po' di carta e cospargerle di sale. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti