I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Pubblicato il 11/10/2017 da

A chi soffre di disturbi articolari, potrebbero bastare 45 minuti di moderata attività fisica a settimana per stare meglio. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research dai ricercatori della Northwestern university feinberg school of medicine di Chicago (Usa), diretti da Dorothy D. Dunlop, che afferma: “Praticare poca attività fisica è meglio di niente. Alle persone anziane affette da artrite che conducono una vita sedentaria, basterebbe svolgere solo 45 minuti di esercizio a settimana per stare meglio”.

LEGGI ANCHE: L’esercizio fisico riduce la frequenza degli attacchi di emicrania

La ricerca è stata condotta su 1.629 adulti di età pari o superiore a 49 anni, affetti da dolori alle articolazioni degli arti inferiori, che avevano preso parte allo studio osservazionale Osteoarthritis Iniziative. In particolare, gli autori ne hanno monitorato lo stato fisico per un periodo di due anni. Al termine dell’indagine, hanno scoperto per restare in buone condizioni è sufficiente svolgere 45 minuti di moderata attività fisica – come camminare a ritmo sostenuto – a settimana. Chi lo faceva, infatti, aveva l’80% di probabilità in più di migliorare o mantenere integra la funzionalità motoria, rispetto a chi praticava meno movimento.

Lo studio, secondo gli esperti, dimostra quindi che non è necessario eseguire 150 minuti di esercizio fisico a settimana, per sessioni di almeno 10 minuti consecutivi, come suggeriscono le linee guida statunitensi per il trattamento di artrite e artrosi. Questo obiettivo, spiegano gli autori, potrebbe essere troppo arduo da conseguire, tanto che di norma ci riesce solo un malato su 10. “Le linee guida federali sono molto importanti perché più ci si muove, meglio ci si sente e maggiori benefici per la salute si ottengono – spiega Dunlop -. Ma anche raggiungere questo obiettivo meno rigoroso di 45 minuti a settimana serve a promuovere la funzionalità motoria e può rappresentare un possibile punto di partenza per gli anziani che soffrono di dolori articolari”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di “Prevenzione a tavola” a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Castagnaccio con “mandorlotta”

Un castagnaccio speciale, con l'aggiunta della ricotta di mandorle

Crumble di castagne – Ricetta

Come preparare un delizioso Crumble di castagne, per impreziosire torte e budini

Un piatto piccante di linguine con le rape

Mi sono recata al mio supermercato personale, l’orto, ho raccolto le rape bianche e le ho trasformate in un piatto di linguine "slurp"

Mense scolastiche: ecco come dovrebbero mangiare i bambini

E' difficile che i bambini che mangiano nelle mense scolastiche godano dell'attenzione necessaria alla loro nutrizione: 10 punti per cambiare

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Corsi - Prevenzione a tavola

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia