I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ritirato tacchino arrosto marchiato Casa Modena

Presenza di listeria monocytogenes

Pubblicato il 09/10/2017 da Prevenzione a tavola

Continuano i controlli da parte del Ministero della Salute che nelle ultime settimane ha reso noti attraverso il proprio sito web gli avvisi di sicurezza alimentare inerenti il ritiro di alcuni prodotti alimentari risultati non conformi. Quello che vi riportiamo qui di seguito è l’avviso pubblicato ieri, venerdì 6 ottobre 2017, con il quale lo stesso ministero informava tutti i consumatori del richiamo riguardante il tacchino arrosto LiberaMente distribuito con il marchio Casa Modena.

Come si legge nel comunicato ufficiale del Ministero della Salute diffuso attraverso il web, il prodotto oggetto del richiamo è il tacchino arrosto LiberaMente commercializzato dalla Grandi Salumifici Italiani S.p.A., azienda modenese che produce salumi e secondi piatti pronti freschi, e distribuito nei supermercati ed ipermercati con il marchio Casa Modena.

LEGGI ANCHE: Ritirato salame piccante, presenza salmonella

Nello specifico, il tacchino arrosto ritirato è stato prodotto nello stabilimento Forno D’Oro (riconoscibile dal marchio IT 823 L/P CE impresso sulla confezione), la cui sede è situata in provincia di Vicenza, e riporta sulla confezione da 3,5 kg il lotto numero 141117 che corrisponde anche alla data di scadenza 14-11-2017.

Nell’avviso di sicurezza pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della Salute, la cui immagine e posta a corredo di questo stesso articolo mentre il documento PDF e allegato in calce allo scritto, si chiarisce che il motivo del richiamo del tacchino arrosto è dovuto alla presenza di listeria monocytogenes nel prodotto stesso. Tacchino arrosto ritirato dal mercato: rischio microbiologico

Come spiegato sul sito dell’Epicentro ISS, portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica, la listeria monocytogenes è il batterio responsabile dell’infezione trasmissibile attraverso alimenti contaminati conosciuta con il nome Listeriosi. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'