I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Migranti infetti da malaria ricoverati a Taranto, ma l’hanno presa in Italia

Ricoverati da alcuni giorni nel reparto Infettivi dell'ospedale Moscati di Taranto

Pubblicato il 05/10/2017 da Prevenzione a tavola

Sono quattro i braccianti extracomunitari, tre magrebini e un sudanese, ricoverati da alcuni giorni nel reparto Infettivi dell'ospedale Moscati di Taranto per aver contratto la malaria. Ma fonti dell'Asl sono certi che l'hanno contratta nel nostro Paese. Un paio di essi sono residenti in Italia da 9 anni, un altro da un paio di mesi e per un altro ancora sono in corso delle verifiche. Il tempo di incubazione della malaria va generalmente da 12 a 18 giorni. Quindi, sottolineano dall'Asl, "la malattia l'hanno contratta qui".

I braccianti (due convivono nella stessa abitazione) lavoravano nelle campagne di Ginosa, in località Pantano, ma si stanno compiendo accertamenti anche su un loro possibile impiego nel Salernitano. Ai quattro extracomunitari è stata diagnosticata la malaria da 'Plasmodium falciparum'. I braccianti sono di età compresa tra 21 e 37 anni.

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha escluso che vi sia un allarme malaria a Taranto, dopo il caso dei quattro migranti ricoverati. Lo ha detto in mattinata a margine della celebrazione del 25/o anniversario del riconoscimento Irccs alla Fondazione S.Lucia. Sulla provenienza delle zanzare che hanno provocato la malattia, il ministro ha affermato che può trattarsi di insetti autoctoni così come di zanzare trasportate in valigia e che per il momento si attendono i risultati degli accertamenti. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Corsi - Prevenzione a tavola

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore