I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

E’ emergenza allergia cibi, in Usa triplicati i casi in vent’anni

Allarme per la crescita di shock anafilattici, più 377% dal 2009

Pubblicato il 29/09/2017 da Pippo

Allarme allergie ai cibi:in America negli ultimi 20-30 anni sono triplicate. Ma a fare ancora più paura sono i dati appena resi noti dal 'FAIR Health Report'(una organizzazione che monitora la trasparenza dei costi sanitari):dal 2009 ad oggi i casi di shock anafilattici in adulti causati da alimenti si sono impennati del 377%. Ed in forte aumento sono gli episodi allergici gravi improvvisi:che hanno colpito cioè persone senza alcuna precedente allergia ai cibi in questione.

Il rapporto cita casi di persone sotto shock anafilattico per aver mangiato crostacei che in precedenza non gli avevano causato alcun problema. Nel dettaglio, il rapporto specifica che tra i casi registrati di shock anafilattici occorsi negli ultimi dieci, il 26% è dipeso dal consumo di noccioline, il 18% dal consumo di altri semi o nocciole varie, il 6% da reazioni a crostacei. Ma il più alto numero di shock - il 33% - è stato causato da cibi di incerta origine. Ossia l'alimento scatenante non è stato identificato. Proprio questa categoria di allergie alimentari 'misteriose' è cresciuta del 71% dal 2009. Secondo Johnatan Hemler, immunologo alla Vanderbilt university, ''cio' che fa più paura è non capire le cause dele fenomeno'. Tra le teorie avanzate figurano un insieme di cause: carenza di vitamina D, ingestione di troppi cibi raffinati, alterazioni nei batteri intestinali provocate dalla dieta occidentale. (ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta