I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’emicrania cronica aumenta il rischio di trombosi e di ischemie

Evidenza nelle giovani donne

Pubblicato il 28/09/2017 da Prevenzione a tavola

Cattive notizie per chi soffre di emicrania cronica. Secondo uno studio italiano, infatti, questa patologia non causa solo sofferenza e disabilità, ma può aumentare il rischio di trombosi e di ischemie cerebrali e cardiache nelle donne giovani. E' il risultato di uno studio condotto da Piero Barbanti, direttore del Centro cefalee dell'Irccs San Raffaele Pisana di Roma, Patrizia Ferroni, ricercatrice dell'Irccs nonché professore straordinario all'Università San Raffaele Roma e Fiorella Guadagni, direttore della biobanca Biobim, in pubblicazione sul numero di ottobre di 'Neurology'.

Gli studiosi del centro ricerche romano hanno condotto un'indagine su una popolazione selezionata di 550 soggetti affetti dalla patologia, confrontati con 110 soggetti sani di controlli. E' emerso che nelle donne in età premenopausale (minori di 45 anni), con almeno 25 giorni al mese di emicrania, c'è un aumentato rischio di sviluppare trombosi e quindi ischemie. I ricercatori ipotizzano che questa aumentata coagulabilità sia dovuta non necessariamente a una predisposizione genetica, quanto piuttosto a una disfunzione e infiammazione del rivestimento dei vasi (endotelio) conseguente al susseguirsi dei numerosi episodi di emicrania.

"Lo studio - precisa Barbanti - evidenzia la necessità di trattare in senso preventivo i soggetti che ne siano affetti. I nuovi trattamenti preventivi con anticorpi monoclonali aprono orizzonti favorevoli per i nostri pazienti in questo senso".

"Abbiamo utilizzato - sottolinea Ferroni - un metodo innovativo e pratico per lo studio del rischio trombotico che è stato reso possibile grazie all'esistenza di una sezione della Biobim dedicata in modo specifico all'emicraina, diretta da Fiorella Guadagni".

Ridurre il rischio trombotico legato all'emicrania è dunque possibile: con trattamenti preventivi specifici che rappresentano nuove opportunità che sono oggi in fase di sviluppo, conclude il San Raffaele in una nota. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti