I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’emicrania cronica aumenta il rischio di trombosi e di ischemie

Evidenza nelle giovani donne

Pubblicato il 28/09/2017 da Prevenzione a tavola

Cattive notizie per chi soffre di emicrania cronica. Secondo uno studio italiano, infatti, questa patologia non causa solo sofferenza e disabilità, ma può aumentare il rischio di trombosi e di ischemie cerebrali e cardiache nelle donne giovani. E' il risultato di uno studio condotto da Piero Barbanti, direttore del Centro cefalee dell'Irccs San Raffaele Pisana di Roma, Patrizia Ferroni, ricercatrice dell'Irccs nonché professore straordinario all'Università San Raffaele Roma e Fiorella Guadagni, direttore della biobanca Biobim, in pubblicazione sul numero di ottobre di 'Neurology'.

Gli studiosi del centro ricerche romano hanno condotto un'indagine su una popolazione selezionata di 550 soggetti affetti dalla patologia, confrontati con 110 soggetti sani di controlli. E' emerso che nelle donne in età premenopausale (minori di 45 anni), con almeno 25 giorni al mese di emicrania, c'è un aumentato rischio di sviluppare trombosi e quindi ischemie. I ricercatori ipotizzano che questa aumentata coagulabilità sia dovuta non necessariamente a una predisposizione genetica, quanto piuttosto a una disfunzione e infiammazione del rivestimento dei vasi (endotelio) conseguente al susseguirsi dei numerosi episodi di emicrania.

"Lo studio - precisa Barbanti - evidenzia la necessità di trattare in senso preventivo i soggetti che ne siano affetti. I nuovi trattamenti preventivi con anticorpi monoclonali aprono orizzonti favorevoli per i nostri pazienti in questo senso".

"Abbiamo utilizzato - sottolinea Ferroni - un metodo innovativo e pratico per lo studio del rischio trombotico che è stato reso possibile grazie all'esistenza di una sezione della Biobim dedicata in modo specifico all'emicraina, diretta da Fiorella Guadagni".

Ridurre il rischio trombotico legato all'emicrania è dunque possibile: con trattamenti preventivi specifici che rappresentano nuove opportunità che sono oggi in fase di sviluppo, conclude il San Raffaele in una nota. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?