I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Infarti e ictus, oltre 50% dei casi trattati in Pronto soccorso

Simeu, ha un ruolo strategico quando la tempestività è essenziale

Pubblicato il 25/09/2017 da Prevenzione a tavola

Il Pronto soccorso ha un ruolo strategico nella gestione di patologie in cui la tempestività dell'intervento è un fattore essenziale: più del 50% delle patologie 'tempo dipendenti', come infarti, ictus e sepsi, passano infatti dal Pronto soccorso (ps), ben più di quanto generalmente noto sulla base delle stime ufficiali. È quanto emerge da una raccolta dati promossa dalla Società italiana di medicina di emergenza urgenza (Simeu) su un campione di 92 Ps che rappresentano circa 5 milioni di passaggi all'anno, un quarto del totale nazionale. L'indagine, relativa a dati del 2016, si è svolta nell'ambito dell' Accademia dei Direttori, organizzata a Bologna dalla Simeu con la partecipazione di 150 direttori di dipartimento e struttura complessa della Medicina di emergenza urgenza. I casi 'tempo dipendenti' che passano complessivamente dai Pronto soccorso italiani in un anno sono relativi a sepsi (110.000 casi di Ps all'anno), trauma maggiore (trauma che implica il pericolo di vita del paziente, 78.000 casi), ictus (102.000), infarto (72.000). "Il risultato della raccolta dati - spiega Maria Pia Ruggieri, presidente nazionale Simeu - sottolinea l'importanza dell'attività di ricerca basata su dati concreti: raccogliendo i dati reali e analizzandoli in dettaglio, le società scientifiche possono svolgere un importante servizio per una programmazione sanitaria nazionale sempre più efficace. Nello specifico di questa ricerca, ad esempio i casi di trauma maggiore nei pronto soccorso, risultano essere quattro volte più frequenti rispetto alle stime ufficiali. Si tratteggia così un fenomeno importante e sottovalutato, che va studiato nelle sue cause, per valutare nuove strategie di intervento e migliorare i percorsi di cura". L'Accademia, conclude la Simeu, ha inoltre individuato "alcune condizioni indispensabili per la qualità e la sicurezza delle cure in emergenza-urgenza, che saranno oggetto nei prossimi giorni di una lettera per il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin". (ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?