I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tutti i benefici delle banane

Ricchissime di potassio, ma non solo

Pubblicato il 25/09/2017 da Prevenzione a tavola

Un dolce, un frullato, una macedonia. Sono tanti i modi in cui mangiare le banane. Perché mangiarle è presto detto: con il loro tesoro di sali minerali e di vitamine, sono un frutto molto salutare. Tra i micronutrienti di cui sono più ricche c'è il potassio, l'elemento con il quale spesso si finisce per identificare questo frutto tropicale.

Il profilo nutrizionale

Quasi il 90% dell'energia che si ricava dalle banane arriva dai carboidrati. Per 100 grammi di prodotto l'introito calorico è pari a 65 kcal. Oltre agli zuccheri le banane contengono proteine, pochi grassi e fibre.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Preparare un ghiacciolo di banana e mandorle in 5 minuti

Tra le vitamine abbondando la vitamina A e la vitamina C, e sono contenute anche la niacina, la vitamina B6, la riboflavina, l'acido folico; tra i minerali il fosforo, il ferro, il calcio e, soprattutto, il potassio (350 microgrammi ogni etto di prodotto).

Sono diversi i benefici per la salute da un adeguato apporto di potassio. Questo minerale contribuisce a regolare i valori della pressione arteriosa, e quindi a proteggere la salute cardiovascolare; a favorire la regolarità intestinale, aiutando a recuperare in caso di diarrea (e il potassio che contengono andrà a bilanciare quello perso con le scariche diarroiche); a mantenere una buona densità ossea e proteggere dalla perdita di massa muscolare. A proposito di muscoli chi fa sport lo sa bene: mangiare banane aiuta a scongiurare il rischio di crampi muscolari.

Qualche idea

Le banane sono lo spuntino più comodo che ci sia per essere mangiate fuori casa, a lavoro, a scuola o sulla pista d'atletica: non vanno devono essere lavate e non serve un coltello né per pelarle né per tagliare il frutto. Via la buccia e in pochi morsi la pausa snack è finita. Un piccolo inconveniente legato alla loro conservazione è che anche dopo essere state raccolte la maturazione continua ed è più veloce quanto maggiore è la temperatura dell'ambiente in cui si trovano. Così anche se potrebbero essere conservate a temperatura ambiente è meglio riporle in frigorifero. Sebbene la buccia tenda a imbrunirsi, il frutto all'interno sarà ancora piuttosto sodo e commestibile. Se, invece, sono acerbe e si vuole accelerare la maturazione è consigliato tenerle in un sacchetto di carta a temperatura ambiente.

Chi si è stufato di mangiarle solo così, “nude e crude”, può provare altri modi per gustare le banane:

- tagliata a fette può essere unita alla ciotola della colazione con latte e cereali;

- come le mele sono ottime per preparare dei dolci e, addirittura, sostituire l'olio o il burro. Muffin, ciambelle, torte e biscotti saranno così più salutari. Basta schiacciarle con cura per aggiungerle agli altri ingredienti;

- le banane possono essere conservate sbucciate in freezer. Alla bisogna saranno prese per preparare velocemente dei frullati salutari oppure una sorta di mousse simile a un gelato, da condire con frutta secca, ad esempio;

- per aumentare l'introito di potassio, si può preparare una macedonia con banane e altri frutti che contengono questo prezioso elemento: melone, prugne secche, kiwi, albicocche. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero