I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tumori, “penna” li identifica in 10 secondi. Nel 2018 i test sull’uomo

In alcuni casi il dispositivo è in grado anche di riconoscere il sottotipo del tumore

Pubblicato il 07/09/2017 da Prevenzione a tavola

Si maneggia come una penna, ma è uno strumento che permette di riconoscere i tumori in 10 secondi e con un’accuratezza del 96%. MasSpec Pen, questo il suo nome, è un dispositivo sviluppato dall’università del Texas ad Austin che servirà ai chirurghi per avere informazioni diagnostiche precise e in tempo reale su quale tessuto rimuovere o conservare in casi di tumore, migliorando la terapia e riducendo le probabilità di recidive. I ricercatori contano di sperimentarlo sull’uomo a partire dal 2018.

La “penna”, testata per ora su topi viventi, è dotata di una punta stampata in 3D e fatta di un materiale biocompatibile. In questo modo può estrarre le molecole da controllare dal tessuto con poche goccioline d’acqua; le trasferisce attraverso un tubo flessibile allo spettrometro di massa e questo calcola la massa delle molecole presenti nel campione. Dopo pochi secondi su uno schermo compare il risultato. In alcuni casi il dispositivo è in grado anche di riconoscere il sottotipo del tumore, come spiega la ricerca pubblicata su Science Translational Medicine, la rivista dell’Associazione americana per l’avanzamento della scienza.

Ciò è possibile perché ogni forma tumorale produce dei metaboliti particolari, come una sorta di firma. Dopo aver analizzato i campioni dei tessuti tumorali di 253 pazienti (polmone, ovaie, tiroide e seno), i ricercatori sono riusciti a sviluppare un profilo molecolare, arrivando così a identificare i tumori con un’accuratezza del 96%. In questo modo, la “penna” riesce ad essere 150 volte più veloce rispetto alle attuali tecnologie nell’identificare i tumori e riesce a farlo senza danneggiare i tessuti sani. Rimuovere troppo tessuto sano, durante la chirurgia, può provocare effetti collaterali ai pazienti, come danni ai nervi o ai muscoli. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo