I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil 'killer n.1' nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Pubblicato il 21/08/2017 da

Dal 1999 negli Stati Uniti sono quadruplicate le prescrizioni di farmaci oppiacei, così come le morti per overdose, e il ‘killer’ n.1′ adesso si chiama ‘Fentanyl’. Secondo gli ultimi dati, infatti, questo potente analgesico oppioide sintetico appartenente alla classe delle fenilpiperidine, sarebbe responsabile di quasi 4.000 decessi avvenuti l’anno scorso, con un aumento del 600% rispetto alle morti per overdose di questo tipo del 2014.

In questi ultimi anni in alcune parti degli Stati Uniti le overdose per eroina sono virtualmente scomparse, ma quelle causate dagli oppiacei solo nel 2015 – ultimo anno di cui sono stati diffusi i dati dal ‘Centers for Disease Control and Prevention’- sono state ben 33.000 (15 mila usando prescrizioni mediche), su un totale di 52.000. Un numero ben superiore a quelli delle vittime della strada negli Usa. Considerando che nel quindicennio cominciato nel 2000 i morti per overdose da oppiacei sono stati in tutto 180.000, l’aumento è notevole.

E secondo un’inchiesta a livello nazionale del New York Times, nel 2016 si è registrato un ulteriore aumento di circa il 19%. Trend che sembra continuare in crescita anche nel 2017 nonostante le prime misure di contenimento. Quella degli oppiacei è stata infatti definita una vera e propria epidemia e il 10 agosto scorso il presidente Trump l’ha dichiarata ’emergenza nazionale’. “La crisi degli oppiacei è un’emergenza nazionale, lo dico in maniera ufficiale. Spenderemo molto tempo, molti sforzi e molto denaro per affrontare questa crisi”.

Dichiarazione, arrivata dopo alcune tergiversazioni, ma che comunque permette ai governi statali di aumentare l’accesso al naloxone, un farmaco capace di invertire l’effetto dell’overdose. Le autorità sanitarie Usa stimano che attualmente gli americani assuefatti agli oppiacei siamo più di due milioni: almeno 1 paziente su quattro che si sottopone a una cura di antidolorifici per cause non legate ai tumori finisce per contrarre l’assuefazione. Inoltre, ogni giorno almeno 1.000 persone negli Usa sono trattate nelle strutture di pronto soccorso per emergenze legate all’abuso o all’uso sbagliato di antidolorifici. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che fanno invecchiare

Conoscere per evitare i cibi che causano l'invecchiamento del nostro organismo

La salute dei capelli passa dall’alimentazione

Anche la nostra dieta mediterranea ci può aiutare a mantenere e a riportare la salute nei nostri capelli

Riso con mandorle e friggitelli

Una ricetta sfiziosa e inusuale per sorprendere i vostri ospiti e deliziare il palato

Tortine di farro con marmellata al limone

La ricetta di oggi è perfetta sia per fare una colazione nutriente e golosa, sia per godersi una merenda squisita. Ecco cosa vi serve per prepararla e il procedimento

Come scegliere un dolcificante: tradizione o formule chimiche?

Eritritolo o malto? Ecco qualche strumento in più che ci possa guidare nella scelta del dolcificante più sano.

Corsi - Prevenzione a tavola

Estate, l’alimentazione corretta

Per tenere sotto controllo il caldo, per idratarsi correttamente e rinfrescarsi attraverso le scelte alimentari più corrette

Anguria beach, un fresco aperitivo

Concediamoci un po' di relax con un aperitivo estivo a base di anguria

Umeboshi: cos’è, benefici e ricette

Alla scoperta dell'Umeboshi, la prugna essiccata dalle meravigliose proprietà terapeutiche

Corsi - Prevenzione a tavola

Salsa verde all’acetosella

Anche se non conoscevo proprio questa pianta, nella mia ricerca di ricette tradizionali sono incappata in questa ricetta sfiziosa e semplicissima

Il Corso Base si arricchisce di un nuovo capitolo e due ricettari

La nostra scuola cerca di dare il meglio ogni giorno di più, per questo ci sembrava giusto fornire ulteriori strumenti di apprendimento e comprensione ai nostri allievi che vogliono cambiare la propria alimentazione

Stroncatura, l’antica ricetta calabrese

Oggi andiamo in Calabria per un primo che dentro contiene il sapore del mare e del grano, dei mercanti e dei contadini: la stroncatura è un piatto veloce che si prepara con pochissimi ingredienti

Menopausa, l’alimentazione che ne allevia i sintomi

Consigli alimentari e pratici per vivere la menopausa come un'opportunità e non come un disturbo

Migliaccio, una ricetta antica dal sapore unico

Ecco la mia ricetta del migliaccio, un dolce a base di miglio e guarnito con la composta di albicocche

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Treccine di mais senza glutine

Queste treccine si preparano in pochi minuti e si accompagnano benissimo ad una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta naturale