I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Pubblicato il 17/08/2017 da Prevenzione a tavola

Una malattia respiratoria cronica molto complessa e spesso non diagnosticata, la sindrome polmonare cronico-ostruttiva – legata in primis al fumo e all’inquinamento – causa 3,2 milioni di morti l’anno nel mondo, secondo i dati più recenti, relativi al 2015.

È quanto emerge da un’analisi su scala globale per valutare l’impatto complessivo di questa malattia, i cui risultati sono apparsi sulla rivista The Lancet Respiratory Medicine. La ricerca è stata condotta a livello globale da Theo Vos dell’università di Washington.

La sindrome polmonare cronico-osrtuttiva è in realtà un insieme di malattie che comprende la bronchite cronica e anche l’enfisema. Si tratta sempre di un’affezione respiratoria cronica caratterizzata da infiammazione delle vie aeree; i sintomi più comuni sono ‘fame d’aria’ (respirazione difficoltosa) e tosse.

Gli esperti hanno calcolato che dagli anni ’90 a oggi i casi sono aumentati numericamente a causa dell’invecchiamento della popolazione, anche se la frequenza dei nuovi casi si va riducendo per lo più grazie alle politiche nazionali contro il fumo.

Dal 1990, il numero di morti per la sindrome è aumentato dell’11,6% tra 1990 e 2015 (da 2,8 a 3,2 milioni di morti l’anno), e il numero di casi è salito del 44,2% (da 121 a 174,5 milioni di casi). In confronto le morti per asma si sono ridotte del 26,2% (da 0,55 a 0,4 milioni di morti l’anno nel mondo) ma la prevalenza (i casi complessivi) è aumentata del 12,6% (da 318,2 a 358,2 milioni) nello stesso periodo.

L’Italia registra 1765 casi per 100 mila abitanti, una quota minore rispetto a paesi come la Svezia (4537 casi per 100 mila) e gli Usa (3055 casi per 100 mila). Per l’asma, invece, l’Italia registra 3756 casi per 100 mila abitanti, comunque meno rispetto ad altri paesi (ad esempio Gran Bretagna – 11.649 per 100 mila). (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

I carciofi sono facili da preparare: come pulirli e due ricette

L'autunno e l'inverno sono le stagioni perfette per gustare i carciofi: ecco come pulirli, prepararli e gustarli

Come preparare una deliziosa vellutata di carote e patate

Ingredienti e procedimento per una squisita vellutata, sana e nutriente

I cibi che fanno tornare il buonumore in inverno

Ecco i cibi che sorreggono il nostro umore, in quanto aiutano il rilascio di serotonina e rinforzano il sistema immunitario

Vivere più a lungo? Basta bere tè tre volte a settimana

Un nuovo studio afferma che il tè riduce il rischio di malattie cardiovascolari e il tasso di mortalità

Il cibo influenza subito la qualità del seme maschile

Troppi zuccheri peggiorano la qualità dello sperma, dieta sana la migliora. Ecco cosa mangiare

Corsi - Prevenzione a tavola

Il peperoncino allunga la vita: dimezza rischio di morte per ictus e infarto

Una buona notizia per gli amante del piccante, specie per chi lo usa 4 volte alla settimana

Colesterolo alto: cosa mangiare a Natale?

Ecco i cibi consigliati e quelli da evitare da mangiare durante le feste per chi soffre di colesterolo alto

Esagerare a cena mette in pericolo il cuore

Il cuore delle donne corre il rischio maggiore

Corsi - Prevenzione a tavola

Proteggi il tuo cuore con pasta integrale, peperoncino, caffè e cioccolato fondente

Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro

DOLCI, online il nostro nuovo corso di cucina

Dolci squisiti senza zucchero ma con dolcificanti naturali più sani, senza farine raffinate e senza latte

L’aspartame è pericoloso per la salute?

Ecco cosa dicono alcuni studi recenti e come sono regolamentati in Europa gli additivi alimentari

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione

Gli integratori non sostituiscono un’alimentazione corretta né i farmaci

Il Ministero della Salute ha stilato un Decalogo per il corretto uso degli integratori: "non esistono prodotti miracolosi"