I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni

Pubblicato il 04/08/2017 da Pippo

Un imponente studio durato trent'anni ha dimostrato che gli anziani che bevono da uno a tre bicchieri al giorno hanno meno possibilità di ammalarsi. Attenti però: bere troppo, al contrario, aumenta il rischio. Solo qualche giorno fa la notizia che chi beve alcolici in modo moderato abbassa di un terzo il rischio di sviluppare diabete. Ora una nuova ricerca evidenzia un altro aspetto positivo del bere alcol.

LEGGI ANCHE: Consumo frequente alcolici riduce il rischio di diabete

Salute cognitiva più forte per chi beve vino

Si tratta di un imponente studio condotto per trent’anni dall’Università della California. I ricercatori in forza all’ateneo americano hanno scoperto che i 65enni che bevono alcol ogni giorno hanno più possibilità di arrivare a 85 anni senza demenza, rispetto a coloro che sono astemi.

Attenti però: bere troppo, al contrario, aumenta il rischio

La ricerca ha comunque messo in guardia da un abuso di alcolici. Berne troppi invece aumenta e anche di molto il rischio di demenza.

Il parere dell’esperto

«Questo studio è unico perché per la prima volta viene considerata la salute cognitiva di persone che sono anziane. Si è scoperto che bere alcol non solo non è associato con un rischio più alto di morte prematura, ma addirittura regala molte possibilità di rimanere in salute» spiega Linda McEvoy, primo autore dello studio.

Monitorati per quasi trent’anni

I 1.344 volontari sono stati analizzati dal 1984 al 2013. Ogni quattro anni veniva monitorata la salute del loro cervello attraverso un test standard per diagnosticare la demenza che si chiama Mini Mental State Examination.

I risultati

I ricercatori hanno scoperto che le persone che bevono tra uno e tre drink da cinque a sette giorni alla settimana avevano una salute cognitiva significativamente migliore rispetto a chi non beve. Lo studio definisce bevitori moderati coloro che consumano un paio di bevande al giorno. Forti bevitori da tre drink in poi. (FONTE)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Corsi - Prevenzione a tavola

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle