I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Spinaci, cavoli, avocado e uova: la luteina, segreto anti-invecchiamento

Questi alimenti sono ricchi di una sostanza nutritiva chiamata luteina, in grado di aiutare il cervello a restare giovane

Pubblicato il 03/08/2017 da Pippo

Consumare regolarmente cavoli, spinaci, uova e avocado potrebbe aiutare a prevenire l'invecchiamento cognitivo. Questi alimenti sono infatti ricchi di una sostanza nutritiva, chiamata luteina, che sarebbe in grado di aiutare il cervello a restare giovane.

LEGGI ANCHE: Alzheimer, laser risveglia ricordi

È quanto emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista Frontiers in Aging Neuroscience dagli scienziati della University of Illinois at Urbana–Champaign di Urbana (Usa), diretti da Anne Walk, che afferma: “Con il passare degli anni, le persone sperimentano un declino. Ma la ricerca ha dimostrato che questo processo potrebbe cominciare prima del previsto: è possibile iniziare a osservare le prime differenze introno ai 30 anni. Vogliamo quindi capire in che modo la dieta influenza le abilità cognitive durante tutto l’arco dell’esistenza. Se la luteina può proteggere dal declino cognitivo, dobbiamo incoraggiare le persone a consumare cibi che ne sono ricchi, nel momento della loro vita in cui possono trarne il massimo beneficio”.

A differenza della maggior parte degli studi precedenti, che avevano verificato gli effetti della luteina sulle prestazioni cognitive dei soggetti anziani, in questo caso la ricerca si è concentrata sui giovani e sulle persone di mezz’età, coinvolgendo 60 adulti di età compresa tra 25 e 45 anni. L’obiettivo dei ricercatori era, infatti, quello di scoprire se a livello cerebrale esistessero differenze significative tra gli individui che presentavano livelli di luteina alti e quelli che ne avevano quantità inferiori.

Gli studiosi hanno osservato che la luteina - che non viene prodotta dal corpo umano, ma può essere acquisita soltanto attraverso la dieta - si accumula nei tessuti del cervello, ma anche nell'occhio: questo ha permesso loro di quantificarne i livelli senza dover ricorrere a tecniche invasive. Hanno, infatti, misurato i livelli della sostanza presenti negli occhi dei partecipanti, invitandoli a osservare dentro un telescopio una luce lampeggiante. Hanno poi chiesto ai volontari di svolgere un test cognitivo, che richiedeva attenzione, mentre tenevano sul cuoio capelluto degli elettrodi, che hanno permesso agli scienziati di valutarne l'attività neuronale. (FONTE)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti