I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Oms, misure contro tabacco per 63% popolazione mondiale

Numeri in crescita, ma industria interferisce con politiche

Pubblicato il 21/07/2017 da Prevenzione a tavola

Nel mondo il 63% della popolazione vive in un paese che ha messo in campo almeno una misura contro il fumo, ma l'industria del tabacco continua a interferire sulle decisioni politiche in questo campo. Lo afferma un rapporto pubblicato dall'Oms, secondo cui il numero delle persone protette da almeno una misura è quadruplicato negli ultimi dieci anni.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa si forma nei polmoni dopo aver fumato

Il documento monitora l'applicazione delle sei misure elaborate dalla convenzione contro il tabacco dell'Onu descritte dall'acronimo 'Mpower', che vanno dal monitoraggio dei consumi all'offerta di metodi per smettere all'innalzamento delle tasse sulle sigarette. Al momento 4,7 miliardi di persone sono protette da almeno un provvedimento, mentre il 43% della popolazione mondiale (3,2 miliardi di persone) è esposto almeno a due. I numeri sono in crescita, sottolinea il documento, ma c'è un grande spazio per miglioramenti. "L'industria del tabacco continua a minare gli sforzi dei governi per mettere in campo con decisione degli interventi che salvano vite e permettono risparmi economici - si legge - L'interferenza dell'industria del tabacco nelle politiche rappresenta una barriera letale per l'avanzamento della salute e dello sviluppo in molti paesi".

LEGGI ANCHE: Tumore vescica, fumo principale fattore rischio

La misura più adottata contro il fumo secondo il rapporto è l'adozione delle 'foto shock' sui pacchetti, ormai in 78 paesi. Non è invece 'popolare' l'uso delle tasse sulle sigarette per scoraggiare i consumi. "Aumentare le tasse per far alzare il prezzo dei prodotti è la misura più efficace e ai costi più bassi per ridurre l'uso e incoraggiare i fumatori a smettere - sottolineano gli esperti - Ma è anche una delle meno utilizzate". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Corsi - Prevenzione a tavola

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca