I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ministero Salute, anomalie su 1% cibi e bevande controllate

Dati 2016, infrazioni sul 25% di impianti e mezzi di trasporto

Pubblicato il 18/07/2017 da Prevenzione a tavola

Sono state quasi 99mila le analisi effettuate in Italia nel 2016 su campioni di alimenti e bevande, con anomalie riscontrate in circa l'1% dei casi, ovvero 931. Circa 275mila sono state invece le ispezioni condotte dalle Asl su impianti e mezzi di trasporto di bevande e cibi, che hanno portato a individuare 54 mila infrazioni, ovvero il 20%, un caso su 5. Sono questi alcuni dei numeri della relazione annuale 2016 del Piano nazionale integrato (Pni) per la sicurezza alimentare e la lotta alle frodi, pubblicata sul sito del Ministero della Salute. I controlli previsti dal Piano, condotti lungo l'intera filiera produttiva soprattutto su carni, pesci, latticini e olio d'oliva, hanno portato a far emergere frodi, alterazioni microbiologiche, residui di farmaci.

Oltre che i Servizi igiene degli alimenti ed i Servizi veterinari dei Dipartimenti di prevenzione delle ASL, hanno visto protagonisti anche i Carabinieri per la Tutela della Salute-NAS, che nel 2016 hanno eseguito 33.482 controlli con 11.144 irregolarità. Le Capitanerie di Porto, invece, hanno effettuato 25.187 controlli nella filiera dei prodotti ittici, rilevando 2.618 illeciti.

I Carabinieri per le Politiche Agricole e Alimentari hanno controllato 739 aziende agroalimentari e sequestrato 803mila chili di prodotti. I reati accertati nel 2016 dal Corpo Forestale dello Stato sono stati 165. Mentre la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 215 tonnellate e 336mila litri di alimenti o bevande oggetto di frode o sofisticazione. L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha effettuato 19.348 controlli su prodotti d'importazione e dall'analisi di 24.323 campioni ha riscontrato 411 difformità. (ANSA).

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero