I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Non solo danni da caldo record, frutta 2017 mai così dolce

Coldiretti, super qualità anche per grano, pomodoro e uva

Pubblicato il 17/07/2017 da Prevenzione a tavola

Frutta estiva dolcissima quest'anno e un grano super proteico. E' l'altra faccia della medaglia del caldo da record di questo periodo, che hanno decimato tante produzioni in campo, ma ne hanno esaltato le caratteristiche qualitative. E' quanto emerge dal dossier sull'impatto dell'eccezionale situazione climatica sull'agricoltura, presentato all'Assemblea nazionale della Coldiretti.

Pesche, nettarine, susine, ma anche angurie e meloni, grazie alle condizioni climatiche hanno garantito un elevato grado zuccherino e di sostanze antiossidanti; anche la vendemmia sarà fortemente anticipata e si prevede di ottima qualità, anche perché il caldo ha impedito il propagarsi di malattie, dove non si sono verificate gelate e grandine.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Frutta al naturale, estratta o centrifugata: quale scegliere?

Ottime performance anche per il grano, che sta rivelando straordinari contenuti proteici. Anche il pomodoro da industria, dove si è potuto irrigare, sarà di qualità con la produzione di ottime conserve rosse, come l'uva da tavola che quest'anno sarà particolarmente dolce.

LEGGI ANCHE: Antiossidanti: alla scoperta dei segreti per vivere bene e in salute

Tutti i vegetali, spiega la Coldiretti, con il grande caldo mettono in atto meccanismi di difesa per contrastare le alte temperature, con una riduzione della produzione e una elevata perdita di acqua per traspirazione, con concentrazione dei succhi organici ed elevato tenore zuccherino.

Si attendono, dunque, minori raccolti, ma di qualità elevata, anche perché per l'eccessivo calore non si sviluppano le patologie fungine che attaccano le piante e che sviluppano tossine pericolose per la salute.

Ma il caldo ha avuto un effetto positivo anche sul grano, la coltivazione più diffusa in Italia: quest'anno, a fronte di una forte riduzione quantitativa, vanta qualità elevatissime sia in termini di contenuto proteico sia per quanto riguarda i parametri di panificazione o di pastificazione, oltre ad una totale assenza di micotossine pericolose per la salute. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Corsi - Prevenzione a tavola

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale