I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Accordo Regione Sardegna-Consorzio allevatori cozze Olbia

Via libera concessione di 150 ettari di specchi acquei

Pubblicato il 04/07/2017 da Prevenzione a tavola

Cambia pelle il settore della mitilicoltura a Olbia. Con la concessione firmata dalla Regione il 23 giugno, ufficializzata oggi sul Buras, il Consorzio Molluschicoltori di Olbia, che raggruppa 18 realtà produttive cittadine, avrà la certezza di poter operare su 150 ettari di specchio acqueo del golfo per la durata di 15 anni. Un traguardo agognato da anni da parte del comparto che ora potrà programmare investimenti a lungo termine e sviluppare l'allevamento dei molluschi estendendolo ad altre varietà oltre alla rinomata cozza di Olbia. Con la garanzia dei nuovi spazi, il CMO, che attualmente occupa 90 lavoratori, intende introdurre la produzione di nuovi molluschi come l'ostrica, il tartufo, i cannolicchi e i bocconi di mare. E ora potrà anche portare a termine la pratica per ottenere il marchio IGP, interrotta qualche anno fa proprio per l'assenza della concessione. "È una giornata storica", ha detto Pier Luigi Caria, assessore regionale dell'Agricoltura con delega alla Pesca. "Un risultato importante per tutta la Sardegna, non solo per Olbia ed è la dimostrazione che quando si uniscono le forze si superano gli ostacoli". Caria si riferisce ai tanti anni di attesa da parte dei consorziati che hanno dovuto affrontare un lungo e complicato iter burocratico irto di ostacoli e difficoltà come ha confermato stamani Mauro Monaco, presidente del CMO che in occasione dell'annuncio della firma avvenuto nella sala consiliare della ex Provincia di Olbia Tempio, ha ripercorso le tappe della pratica: "abbiamo dovuto aspettare l'autorizzazione di ben otto enti diversi - ha spiegato - mi auguro che la nostra esperienza possa essere utile per chi si accinge ad iniziare la nostra stessa domanda". Chi conosce bene le difficoltà della battaglia per la concessione degli spazi acquei del Golfo di Olbia è Raffaele Bigi, storico imprenditore del settore e uno dei più attivi protagonisti della battaglia contro il piano regolatore del Porto di Olbia approvato dal Consiglio comunale che deliberò uno sviluppo diverso di quegli spazi attribuiti oggi all'allevamento dei molluschi.(ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali