I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Muffe in 20-40% edifici, le tossine si diffondono facilmente

Problema soprattutto per chi è allergico

Pubblicato il 27/06/2017 da Prevenzione a tavola

Le muffe, un problema che riguarda le pareti del 20-40% degli edifici nei paesi occidentali, possono diffondere facilmente in aria le loro tossine diventando pericolose per la salute, soprattutto di chi è allergico o ha problemi respiratori. Lo rivela uno studio dell'università di Tolosa pubblicato da Applied and Environmental Microbiology. I ricercatori hanno esaminato 3 diversi funghi comuni che sono tra i principali componenti di quelle che vengono definite 'muffe', il Penicillium brevicompactum l'Aspergillus versicolor e lo Stachybotrys chartarum.

LEGGI ANCHE: Come rimuovere la muffa dai muri naturalmente

I microrganismi sono stati fatti crescere su una carta da parati e i ricercatori hanno verificato poi se le tossine prodotte potevano andare nell'aria senza eventi particolari, come la rottura della carta. "Abbiamo dimostrato - scrivono - che le micotossine possono essere trasferite da materiali umidi all'aria in condizioni che si trovano normalmente negli edifici. Le particelle possono essere facilmente inalate e possono penetrare nel tratto respiratorio". Secondo l'articolo il problema delle muffe riguarda il 20-40% degli edifici. "E' importante tenere conto di questi dati - concludono - per fare una valutazione del rischio relativo alla contaminazione e alla possibile tossicità associata con l'inalazione di queste tossine". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero