I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Pubblicato il 26/06/2017 da Prevenzione a tavola

La morsa di Caronte non lascia tregua alla Penisola. E a rischiare di più di incappare in problemi di salute, nei giorni da 'bollino rosso', sono "bambini e anziani, che poi sono i più a rischio disidratazione". Ma anche gli sportivi "che in questi giorni non rinunciano ad allenarsi, persino nelle ore calde". Parola di Antonio Rebuzzi, professore di Cardiologia presso l'Università Cattolica di Roma e direttore della Terapia intensiva cardiologica del Policlinico Gemelli. "Non è un caso che in questi giorni molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo", spiega il cardiologo all'Adnkronos Salute. In agguato "soprattutto disidratazione, aritmie e cali di pressione che possono causare svenimenti".

LEGGI ANCHE: Come sgonfiare le gambe naturalmente

"Con l'età - ricorda Rebuzzi - si perde la sensazione di disidratazione e di sete, la pressione si abbassa a causa della vasodilatazione e le arterie meno elastiche degli anziani faticano ad 'adattarsi' e a compensare. Così più facilmente si incappa in crisi ipotensive e svenimenti. Inoltre spesso gli 'over 60' sono ipertesi e assumono farmaci per la pressione: se non si adatta la terapia al gran caldo, ecco che è ancora più alto il rischio di crisi ipotensive". Non solo. "Con queste temperature così elevate si suda molto e si perdono non solo liquidi, ma anche sali minerali come sodio e potassio: così i cardiopatici, ma non soltanto loro, rischiano di incappare in aritmie anche pericolose e in episodi di fibrillazione". Ecco perché nei giorni di canicola è bene "curare l'idratazione ma anche, specie se si suda molto, pensare a integratori di sali minerali".

Un aspetto "particolarmente importante anche per i bambini, che in genere si muovono molto e sudano di più, e per gli sportivi. Questi ultimi in genere sono più seguiti, e tendenzialmente in forma. Ma lo sforzo fisico in questi giorni comporta una gran quantità di perdita di liquidi e sali minerali. Un aspetto di cui occorre tener conto", dice Rebuzzi. "Tornando ai bambini, categoria che si disidrata facilmente, la raccomandazione è quella di tenerli al fresco, farli uscire nelle ore più miti e farli bere molto, preferibilmente acqua e tè", dice il cardiologo.

"Per tutti i pazienti che assumono farmaci, ma soprattutto per gli ipertesi, la raccomandazione è quella di misurare la pressione più spesso del solito e di parlare con il medico per capire se è il caso di adattare la terapia", conclude Rebuzzi. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta