I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Pubblicato il 23/06/2017 da Prevenzione a tavola

Grazie a diagnosi precoci e trattamenti sempre più efficaci sono oltre 118 mila e 760 i pazienti in Italia colpiti da tumore al rene in vita. Le possibilità di sopravvivenza a 5 anni superano ormai il 70%. Sono i dati che AIMaC, l'Associazione italiana Malati di Cancro, e FAVO, la Federazione italiana delle Associazioni di volontariato in oncologia, hanno diffuso in occasione della Prima Giornata Mondiale contro il Tumore del Rene, il 22 giugno.

L'iniziativa prevede la mobilitazione delle associazioni dei pazienti colpiti da tumore per promuovere una maggiore consapevolezza sulla neoplasia renale e per raccogliere fondi. AIMaC e FAVO hanno aderito in Italia alla giornata mondiale.

Il tumore del rene colpisce in prevalenza il sesso maschile: tra gli uomini – si legge nei Numeri del Cancro in Italia 2016 – il rischio è pari a 1 su 40 mentre fra le donne di 1 su 91. La fascia di età più colpita, sempre nel sesso maschile, è quella fino a 49 anni: in questa categoria la neoplasia renale rappresenta il 5% di tutti i tumori.

La maggior parte dei tumori al rene è rappresentata dai carcinomi del parenchima renale, ovvero il tessuto specifico del rene. Tra i suoi fattori di rischio modificabili il principale è il fumo di sigaretta: circa 4 casi su 10 nel sesso maschile sono attribuibili a questa dipendenza. Sovrappeso, obesità e ipertensione rientrano tra i fattori di rischio, mentre sulla relazione con l’alto numero di gravidanze a termine, l’alto peso alla nascita, il diabete  mellito, il basso consumo di frutta e verdura, sono state prodotte meno evidenze o i dati a supporto devono essere confermate da altri studi.

Anche l’esposizione sul luogo di lavoro all’arsenico e ad altre sostante chimiche cancerogene è stata infine associata a un aumento del rischio. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Colesterolo alto: cosa mangiare a Natale?

Ecco i cibi consigliati e quelli da evitare da mangiare durante le feste per chi soffre di colesterolo alto

Esagerare a cena mette in pericolo il cuore

Il cuore delle donne corre il rischio maggiore

Proteggi il tuo cuore con pasta integrale, peperoncino, caffè e cioccolato fondente

Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro

DOLCI, online il nostro nuovo corso di cucina

Dolci squisiti senza zucchero ma con dolcificanti naturali più sani, senza farine raffinate e senza latte

L’aspartame è pericoloso per la salute?

Ecco cosa dicono alcuni studi recenti e come sono regolamentati in Europa gli additivi alimentari

Corsi - Prevenzione a tavola

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli integratori non sostituiscono un’alimentazione corretta né i farmaci

Il Ministero della Salute ha stilato un Decalogo per il corretto uso degli integratori: "non esistono prodotti miracolosi"

Dott. Berrino: “Come contrastare l’obesità infantile”

I nostri bambini assumono troppi zuccheri e troppe proteine. La colpa? L'esempio sbagliato dei genitori

Sbucciare una melagrana in meno di un minuto

Vale la pena imparare a sbucciare questo frutto perché si tratta davvero di un concentrato di proprietà benefiche per il nostro organismo

Contengono più calorie le castagne arrostite, bollite o secche?

Il metodo di cottura influisce molto sul contenuto calorico delle castagne

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo

È tempo di barbabietole, ricchissime di benefici

Riduce la pressione del sangue, migliora le prestazioni fisiche e mentali, stimola il dimagrimento

Corbezzolo, il preziosissimo frutto autunnale

Alla scoperta del corbezzolo, frutto presente nelle aree mediterranee, ricco di proprietà e dai mille usi in cucina