I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete

Peggio dello zucchero, aumentano il rischio di diabete e obesità

Pubblicato il 22/06/2017 da Prevenzione a tavola

Arriva una nuova ricerca che conferma i danni che può produrre al nostro corpo l’assunzione dei dolcificanti, soprattutto quelli a base di aspartame, usati spesso al posto dello zucchero, specie quando si sta seguendo una dieta dimagrante. Lo studio, pubblicato sulla rivista Applied Physiology, Nutrition and Metabolism, è stato condotto dell’Università di Toronto. Secondo i ricercatori canadesi l’uso di dolcificanti aumenta il rischio di ammalarsi di diabete. Cosa succede infatti al nostro corpo quando assumiamo aspartame? Lo studio dimostra come i dolcificanti portino a un cambiamento nei batteri intestinali. Questo può predisporre a un’intolleranza al glucosio, che può sviluppare il diabete.

LEGGI ANCHE: Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Gli studiosi hanno esaminato i dati relativi a 2.856 adulti, nell’ambito del Third National Health and Nutrition Survey, una delle più imponenti ricerche sulla salute condotta negli Stati Uniti. Tutti i partecipanti hanno spiegato nei dettagli la dieta che avevano seguito nelle precedenti 24 ore. A seconda delle loro risposte sono stati classificati in due gruppi: comeconsumatori di dolcificanti artificiali (aspartame o saccarina), o consumatori di alte o basse dosi di zuccheri naturali (zucchero o fruttosio).

I risultati? Lo studio ha evidenziato che i batteri dell’intestino sono in grado di ‘scomporre’ i dolcificanti artificiali, portando anche a una modifica della flora intestinale oltre che a unamaggiore intolleranza al glucosio, che può aprire le porte al diabete.

Del resto già una precedente ricerca israeliana, pubblicata su Nature, aveva dimostrato che l’effetto della saccarina, ma anche di bibite, merendine o chewing-gum dichiaratamente sugar-free, è di alterare la tolleranza al glucosio, contrariamente a quanto finora ritenuto, e predisporre di conseguenza a maggiore rischio di diabete e obesità.

La controtendenza nasce dai risultati ottenuti al Weizmann Institute of Science di Israele, su topi da laboratorio a cui è è stata somministrata una bevanda zuccherata artificialmente (con saccarina, sucralosio o aspartame aggiunte insieme a glucosio) per quasi tre mesi. Il regolare consumo di dolcificanti ha condotto a un aumentato livello di glucosio nel sangue, a differenza di quanto è stato osservato nel campione di controllo che aveva bevuto solo acqua oppure acqua e zucchero durante l’esperimento.

Ora gli stessi risultati sono stati ottenuti anche con la sperimentazione sugli uomini. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti