I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Il sulforafano potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2

Pubblicato il 22/06/2017 da Prevenzione a tavola

Il sulforafano, una sostanza contenuta nei broccoli, potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2. Un team di ricercatori provenienti, tra gli altri centri di ricerca, dalla Lund University di Malmö (Svezia), ha indagato i potenziali effetti di questo composto per il controllo della glicemia nei pazienti diabetici.

LEGGI ANCHE: Mangia i broccoli e accusa un malore: 65enne rischia la vita

In uno studio pubblicato su Science Translational Medicine gli scienziati hanno messo a confronto il profilo genetico dei tessuti interessati dalla patologia e quello di potenziali farmaci antidiabetici. In particolare sono stati presi in considerazione 50 geni associati al diabete e 3852 componenti. Tra questi il più promettente è risultato proprio il sulforafano, un composto naturale presente nei broccoli e in altre crucifere.

L'azione del sulforafano è stata testata su topi di laboratorio nutriti con una dieta ad alto contenuto di grassi o di fruttosio. Si è visto come il composto avesse migliorato la loro tolleranza al glucosio e ridotto la produzione di glucosio in cellule epatiche in coltura.

I ricercatori hanno poi somministrato l'estratto concentrato di broccoli a 97 pazienti con diabete di tipo 2 in un trial di 12 settimane. I partecipanti obesi hanno mostrato una riduzione significativa della glicemia a digiuno rispetto al gruppo di controllo.

Secondo i ricercatori il sulforafano potrebbe costituire una valida alternativa ai trattamenti disponibili per il diabete. Al mondo sono più di 300 milioni le persone colpite e circa il 15% non può ricorrere alla metformina a causa dei potenziali rischi alla funzione renale. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno