I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Nessuna associazione tra consumo salumi e tumore al colon

Studio dell'epidemiologo Carlo La Vecchia Universita' di Milano)

Pubblicato il 15/06/2017 da

“Non emerge un’ associazione tra gli attuali consumi di salumi della popolazione generale italiana e il tumore al colon-retto”. E’ questo il risultato di uno studio condotto dall’Universita’ di Milano, pubblicato su Nutrition and Cancer e presentato per la prima volta oggi in occasione del congresso Spazio Nutrizione, nell’ambito dell’ultima giornata di Tuttofood, la biennale dell’alimentazione alla Fiera di Milano. Lo studio dimostra inoltre che non emergono rilevanti differenze di associazione tra chi consuma una quantita’ giornaliera di salumi piu’ bassa (circa 15 g) e chi ne ha un consumo giornaliero superiore ai 25 grammi rispetto al rischio di sviluppare un tumore al colon retto.

La ricerca, partendo dall’evidenza che tra le principali cause di cancro, dopo il tabacco e l’alcol, figurano obesita’ e sovrappeso, cosi’ come fattori dietetici quali un’assunzione eccessiva e protratta nel tempo di alcuni alimenti e che la Dieta Mediterranea, proprio rispetto al rischio di tumori, e’ considerata un modello favorevole per eccellenza, si e’ posta la domanda di come configurare in quest’ottica il consumo di carni e salumi, posti sotto attenzione dalla recente classificazione IARC.

Lo studio multicentrico condotto in Italia sul tema, ha analizzato 3 studi-caso controllo, tutti italiani, condotti dal 1985 al 2010 su oltre 10.000 soggetti (3.745 casi e 6.804 controlli) per verificare l’associazione tra consumo quotidiano di salumi e il rischio di cancro del colon-retto.

“I salumi italiani – e’ stato sottolineato da uno degli autori della ricerca, Carlo La Vecchia, professore Ordinario di Statistica Medica ed Epidemiologia dell’Universita’ degli Studi di Milano e membro del Comitato Scientifico di IFMeD, International Foundation of Mediterranean Diet. – hanno una qualita’ e dei valori nutrizionali molto diversi dai prodotti del Nord Europa o America. Ma c’e’ un altro aspetto estremamente rilevante e cioe’ che i consumi italiani sono molto piu’ limitati: 2-3 porzioni di salumi a settimana (considerando porzioni da 50g) non comporta quindi alcun rischio apprezzabile a livello di salute pubblica”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di “Prevenzione a tavola”.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Castagnaccio con “mandorlotta”

Un castagnaccio speciale, con l'aggiunta della ricotta di mandorle

Crumble di castagne – Ricetta

Come preparare un delizioso Crumble di castagne, per impreziosire torte e budini

Un piatto piccante di linguine con le rape

Mi sono recata al mio supermercato personale, l’orto, ho raccolto le rape bianche e le ho trasformate in un piatto di linguine "slurp"

Mense scolastiche: ecco come dovrebbero mangiare i bambini

E' difficile che i bambini che mangiano nelle mense scolastiche godano dell'attenzione necessaria alla loro nutrizione: 10 punti per cambiare

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Corsi - Prevenzione a tavola

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia