I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Coca Cola ritirata dal commercio: ecco i lotti incriminati da controllare

I lotti della Coca Cola pericolosi e ritirati dal Ministero della Salute: tutte le informazioni.

Pubblicato il 09/06/2017 da Prevenzione a tavola

Bottiglie della #coca cola ritirate dal mercato. Il Ministero della #salute ha disposto il ritiro repentino di migliaia di bottiglie della famosa bevanda in relazione al riscontro di non conformità rilevato nell’iter della sua produzione e relativo al rischio di presenza di numerosi allergeni non dichiarati dall’azienda. Non risulta ancora chiaro se il prodotto incriminato sia stato distribuito in tutta Italia.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Lascia un uovo immerso nella Coca Cola: ecco cosa succede

I lotti ritirati dal commercio Alcuni lotti di Coca Cola sono stati ritirati su decisione del Ministero della Salute in relazione ad appurate analisi della bevanda che hanno evidenziato la presenza di elevate concentrazioni di caffeina, acido fosforico e solfiti.

I consumatori per evitare possibili effetti collaterali dovuti all’assunzione della bevanda incriminata dovrebbero controllare in modo appurato i lotti in loro possesso, che potrebbero essere tendenzialmente pericolosi. In particolare si tratterebbe delle bottiglie da un litro e mezzo che sono state ritirate per il loro sapore poco gradevole e la presenza non idonea di solfiti. Il lotto incriminato della Coca Cola è quello con codice L170329863M e con scadenza sulla bottiglia data 28-09-2017, del quale il Ministero della Salute ha ordinato il ritiro appunto per la sua non conformità rilevata. La bevanda sarebbe relativa allo stabilimento della Coca-Cola HBC Italia S.r.l. e in particolar modo quella prodotta nello stabilimento di Marcianise di Caserta.

LEGGI ANCHE: Coca Cola Light, Zero e classica: quali le differenze?

Bevanda sequestrata: ecco come si presenta Il contenuto delle bottiglie della bevanda incriminata avrebbe un sapore evidentemente sgradevole ed un aspetto anomalo riscontrabile nella densità del liquido, eccessiva per i livelli estremamente alti di caffeina, acido fosforico e solfiti.

Le raccomandazioni per i consumatori sono prima di tutto quella di controllare al momento dell’acquisto se si tratti del lotto L170329863M ed eventualmente di riconsegnare quanto acquistato al punto vendita di provenienza. Il consumatore per ulteriori informazioni può chiamare il numero verde 800.836000 per chiarire ogni dubbio relativo al problema.

L’ingestione delle sostanze nocive presenti nella Coca Cola potrebbero provocare diverse manifestazioni allergiche, come l’insorgenza di orticaria ed asma. Il contenuto denso potrebbe rischiare di danneggiare l’organismo di chi la assume, provocando reazioni allergiche estremamente evidenti, a causa dei solfiti che si aggiungono agli alimenti ed alle bevande per aumentare la loro data di scadenza. #lotti incriminati coca cola (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo