I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Vince la Nutella, stop alla campagna Delhaize sull’olio di palma

Ferrero, campagna denigratoria. Giudici Belgio la fermano

Pubblicato il 05/06/2017 da Prevenzione a tavola

Ferrero vince la battaglia legale contro Delhaize per Nutella. La Corte d'appello di Bruxelles ha dato ragione al gruppo di Alba, capovolgendo la sentenza di primo grado, ed ha ordinato al gruppo della grande distribuzione belga di cessare la campagna sulla cioccolata spalmabile certificata "senza olio di palma". Ferrero accusava la campagna della società belga di essere "mensognera, ingannevole, e denigratoria" verso Nutella, che appunto, contiene olio di palma.

LEGGI ANCHE: L’allarme della Ferrero: Quei barattoli di Nutella vanno ritirati

La nona camera della Corte d'appello di Bruxelles ha ordinato al gruppo Delhaize di interrompere la sua strategia di comunicazione sul cioccolato "senza olio di palma", pena sanzioni di 25mila euro a violazione, fino ad un tetto massimo di un milione di euro. La Corte ha invertito la decisione presa dai giudici di primo grado nel 2015, che dava ragione a Delhaize. Nella sentenza di circa 70 pagine, i giudici affermano infatti che Delhaize ha reso dichiarazioni comparative illegali perché non verificabili e quindi non obiettive.

Secondo i giudici, Delhaize facendo credere che la propria cioccolata spalmabile fosse migliore per la salute poiché priva di olio di palma, ha alterato il comportamento del consumatore. Nel ricordare come la Corte abbia "accolto la maggior parte degli argomenti addotti" da Ferrero, il gruppo sottolinea come i giudici abbiano "confermato che è illegale dire che un prodotto senza olio di palma sia migliore de facto per la salute o l'ambiente rispetto prodotto contenente olio di palma". Il gruppo evidenzia inoltre, che Ferrero viene "regolarmente citato come esempio da Greenpeace e Wwf per il suo impegno per l'olio di palma sostenibile e la lotta contro la deforestazione" e la decisione della Corte d'appello di Bruxelles, "contribuirà ad una corretta informazione dei consumatori belgi".(ANSA).

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore