I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Le malattie renali uccidono ogni anno un milione di persone nel mondo

Le malattie renali croniche riguardano almeno un adulto su dieci

Pubblicato il 05/06/2017 da Prevenzione a tavola

Le malattie renali croniche riguardano almeno un adulto su dieci. Eppure l’attenzione che viene posta nei loro confronti è «scadente» a tutti i livelli: nei Paesi occidentali come in quelli in via di sviluppo. È desolante lo scenario che emerge dall’atlante della salute del rene, discusso nel corso dell’ultimo congresso mondiale di nefrologia a Città del Messico e pubblicato sul «Journal of the American Medical Association». Dal dossier - la più completa mappa mondiale delle malattie renali - emergono le notevoli lacune che esistono nel trattamento delle malattie renali: sia in termini di prevenzione sia di cura. Uno scenario diffuso a tutte le latitudini, che si ripercuote sulla salute dei cittadini e sulle casse dei singoli Stati.

La mappa mondiale dell’insufficienza renale cronica

Spiega Adeera Levin, docente di medicina interna all’Università della British Columbia (Vancouver) e presidente della Società Internazionale di Nefrologia: «Le malattie renali croniche, nelle fasi iniziali, possono essere trattate con la dieta, la correzione dello stile di vita e, tutt’al più, l’assunzione di un antipertensivo. Una diagnosi di insufficienza renale cronica non implica automaticamente il ricorso alla dialisi o al trapianto. Ma per evitare questo scenario, occorre aumentare i tassi di diagnosi precoce della malattia. Questo al momento non sta avvenendo e le ripercussioni sono evidenti».

LEGGI ANCHE: Tumore rene killer silenzioso, colpite 12.600 persone l’anno

Tra i Paesi ad alto reddito, l’Arabia Saudita e il Belgio fanno registrare la prevalenza più elevata di insufficienza renale cronica (24%), seguita dalla Polonia (18%), dalla Germania (17%), dal Regno Unito e da Singapore (16%), dal Canada e dall’Australia (13%). Quelle più basse, invece, sono state riscontrate in Norvegia e nei Paesi Bassi (5%). Nel mondo, complessivamente, sarebbero un milione le persone che perdono la vita ogni anno per un’insufficienza renale non trattata. Se negli Stati occidentali è la sedentarietà il principale fattore di rischio, nelle realtà emergenti rimane ancora scarso l’accesso ai controlli e ai farmaci. Continua a leggere...



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti