I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Coldiretti, burro scarseggia con rinuncia a olio palma (-40%)

Impennata consumi che mette a rischio fornitura industrie dolci

Pubblicato il 31/05/2017 da Prevenzione a tavola

 "L'addio all'olio di palma spinge verso una carestia a livello internazionale di burro, con una impennata dei consumi che ha messo a rischio le forniture alle industrie dolciarie, le principali utilizzatrici". E' quanto afferma la Coldiretti alla vigilia della giornata mondiale del latte, istituita dalla Fao nel 2001.

"A livello nazionale - sottolinea Coldiretti - un numero crescente di imprese ha fatto la scelta "olio di palma free". Le quotazioni del burro alla produzione in Italia a maggio sono quasi raddoppiate, con un aumento di circa il 90% rispetto allo stesso periodo del 2016 alla Borsa di Lodi, dove anche il latte spot ha superato i 41 centesimi al litro, contro i 37 centesimi di appena tre mesi fa, secondo le rilevazioni della Coldiretti"."Un riposizionamento importante - aggiunge Coldiretti - che avviene a poco più di un mese dall'entrata in vigore della legge che obbliga ad indicare in etichetta l'origine per tutti i prodotti lattiero caseari, da noi fortemente voluta, che consente di fare scelte consapevoli in un mercato invaso di prodotti stranieri spacciati come italiani"."Le importazioni di olio di palma per uso alimentare sono diminuite in Italia del 41% nei primi due mesi del 2017 - prosegue Coldiretti -, con sei italiani su dieci che evitano di acquistare prodotti alimentari che contengono olio di palma, a conferma della diffidenza che sta portando un numero crescente di imprese ad escluderlo dalle proprie ricette".Anche a livello internazionale - conclude Coldiretti - si assiste ad un aumento dei consumi di burro, che sono cresciuti del 7% negli Stati Uniti, del 5% in Argentina e del 4% sia in Asia che in Australia nel primo trimestre dell'anno rispetto allo stesso periodo del 2016. (ANSA).

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo