I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Pubblicato il 26/05/2017 da Prevenzione a tavola

Non solo un'abitudine indispensabile a molti per iniziare bene la giornata. Il caffè si rivela ora uno 'scudo' contro il tumore del fegato. Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton, berlo riduce il pericolo di ammalarsi. Ma di quanto? Una tazza al giorno fa segnale un -20% del rischio, due un -35% e cinque tazze dimezzano di fatto il pericolo di sviluppare un tumore del fegato. Persino il decaffeinato ha un effetto protettivo, dicono i ricercatori, che hanno esaminato i dati di 26 studi, condotti su 2,25 mln di partecipanti. I risultati, pubblicati su 'Bmj Open', non lasciano dubbi sull'effetto: il caffè riduce il rischio di sviluppare il carcinoma epatocellulare.

L'effetto ottenuto dal deca è "più piccolo e meno certo" di quello della tazzina con caffeina, precisano gli autori. "Gli ultimi risultati - afferma Kennedy - suggeriscono che il caffè potrebbe avere un effetto significativo sul rischio di tumore al fegato. Non stiamo suggerendo che tutti dovrebbero iniziare a bere cinque tazze di caffè al giorno - avverte l'esperto - occorrono più indagini su potenziali rischi dell'assunzione di alte dosi di caffeina, e ci sono già evidenze che questo debba essere evitato in alcuni gruppi, come le donne incinte". Ma "i nostri risultati rappresentano un importante sviluppo, dal momento che il carcinoma epatocellulare è in aumento a livello globale". (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Corsi - Prevenzione a tavola

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo