Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

Dopo mezz’ora di chiacchiere al telefonino, occhio al rischio mal di testa. A seguito della recente sentenza della Corte d’Appello di Brescia, che ha costretto l’Inail a risarcire un uomo che aveva sviluppato un neurinoma, un tumore benigno del nervo acustico, per aver dovuto usare cellulare e cordless per tutto il giorno, la questione della sicurezza sull’uso dei telefonini torna alla ribalta. Al Congresso di Stresa ‘Headache 2017’, uno studio del gruppo di ricercatori diretti dall’ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone, mette in luce i rischi di mal di testa dopo mezz’ora al cellulare.

Lo studio di Quattrone dell’Università Magna Grecia di Catanzaro indica che esiste il rischio di un’alterazione della pressione endocranica, che determina una cefalea che si scatena dopo mezz’ora di uso del cellulare. L’uso prolungato del telefonino può dunque scatenare mal di testa, concludono gli esperti, e d’ora in poi l’aspetto di questa aumentata pressione intracranica andrà ulteriormente indagato. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di “Prevenzione a tavola”.

banner basso postfucina

Condividi il post

Torta di mele rovesciata

Oggi v’insegno la ricetta della mia squisita torta di mele…

Pan di ramerino, ovvero il pane che profuma di rosmarino

Il Pan di ramerino, di origine medievale, è un panino…

Crumble di castagne – Ricetta

La ricetta del Crumble di castagne INGREDIENTI gr. 250 di…

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime e goditi i video su

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759



I nostri corsi sono validati da: