I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pubblicato il 24/05/2017 da Prevenzione a tavola

Un pericolo per gli allergici. Lidl Italia srl comunica tramite il proprio sito il richiamo delle confezioni di pasta "Penne Rigate" marchio Combino prodotte da Pasta Zara Via XXV Aprile 10/12 – 25038 Rovato (BS). Si tratta del lotto L701508(B) avente scadenza minima 12/04/2019 - EAN 2005 8012. Di seguito la comunicazione riportata sul sito della Lidl Italia srl (https://www.lidl.it/it/Informazioni-e-servizi.htm)

Si comunica ai clienti che, a seguito di un’analisi effettuata sul prodotto “Combino” Penne rigate sono state riscontrate tracce di soia. Questo allergene non è riportato in etichetta.

LEGGI ANCHE: Come scegliere una pasta di qualità al supermercato? I consigli della nutrizionista

A scopo precauzionale, Pasta Zara invita i consumatori allergici alla soia a non consumare il prodotto e a riportarlo al punto vendita per il rimborso, anche senza presentazione dello scontrino. Tutte le persone che non sono allergiche alla soia possono invece consumare il prodotto.

Il prodotto è stato venduto solo nelle filiali in cui è esposto il presente cartello, limitatamente alle regioni: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Veneto. Per informazioni è possibile chiamare il numero verde di Lidl Italia Srl 800 48 00 48. Pasta Zara e Lidl Italia Srl si scusano per gli eventuali disagi causati." (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Corsi - Prevenzione a tavola

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Corsi - Prevenzione a tavola

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande

Funghi, mantengono giovane il cervello e contrastano la demenza

Lo afferma uno studio pubblicato su Journal of Alzheimer's Disease. Ecco quanti grammi a settimana ne servono.

Berrino, ecco cosa non mangiare per vivere in salute

L'ampiezza del girovita rivela un alto rischio di ammalarsi

Il tè verde migliora la salute intestinale e contrasta l’obesità

Il tè verde incoraggia la crescita di buoni batteri intestinali, e che porta a una serie di benefici che riducono significativamente il rischio di obesità

Ma è vero che gli spinaci contengono così tanto ferro?

E se Popeye, il nostro Braccio di Ferro, coi suoi spinaci ci avesse ingannati per tutto questo tempo? L'ISS fa chiarezza