I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Malattie della tiroide, identificato bersaglio per terapie innovative

Uno studio pubblicato su EMBO Molecular Medicine

Pubblicato il 22/05/2017 da Prevenzione a tavola

Scovato un nuovo possibile bersaglio per la cura dei disturbi della tiroide. A identificarlo in uno studio pubblicato su EMBO Molecular Medicine è stato un gruppo di ricercatori coordinato da Gou Young Koh, direttore del Centro per la Ricerca Vascolare dell'Institute for Basic Science di Daejeon (Corea del Sud).

Le ricerche si sono concentrate su una patologia della tiroide, il morbo di Graves, in cui viene prodotta una quantità eccessiva di ormoni tiroidei e i vasi sanguigni associati alla ghiandola diventano più densi. “Studi precedenti dimostrano che le anomalie nella ghiandola tiroidea e nella vascolatura circostante sono interconnesse – spiega Koh – Noi volevamo comprendere come ciò accade, a livello molecolare”. Grazie a esperimenti condotti su modelli animali i ricercatori hanno scoperto che è la produzione di un fattore di crescita endoteliale (Vegf-A) necessario per la formazione di nuovi vasi sanguigni attorno alla tiroide e per regolare gli scambi ormonali tra questi vasi e la ghiandola, stimolata dall'ormone tireotropina, a causare l'ingrossamento della tiroide associato alla malattia; inoltre lo stesso fattore di crescita porta all'aumento dell'espressione del suo recettore (Vegfr2) sulla parete dei capillari.

Bloccando questi recettori, Koh e colleghi sono riusciti ad inibire l'ingrossamento della tiroide e a interrompere le modificazioni della vascolatura. “I nostri risultati – spiega Koh – identificano il blocco di Vefgr2 come nuova strada terapeutica per bersagliare le malattie della tiroide associate alla tireotropina”. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti